« Tutti gli articoli della categoria Amarcord Milan

MILAN-NAPOLI (Amarcord)

Del 21/01/2017 di Enrico Bonifazi


MILAN-NAPOLI  (Amarcord) Una sfida storica va in scena a San Siro. Milan-Napoli non è solo Maradona-Van Basten ma una rivalità che supera i confini del rettangolo di gioco.

Il pirotecnico pareggio ottenuto all'Olimpico di Torino ci ha mostrato un Milan mai domo, capace di clamorosi sbandamenti e di risalite verticali. Credo che in molti, come me, al momento dell'assegnazione dl rigore del possibile 0-3 abbiano avuto la tentazione di spegnere il teleschermo e infilarsi sotto le coperte, così come sono certo che un numero ancora maggiore di fratelli rossoneri abbiano rischiato (come il sottoscritto) di sfondarlo, quel teleschermo, non appena la sostituzione più dannosa dell'ultimo ventennio (dopo quella Gattuso-Brocchi a Manchester, nel 2007) ci ha imposto l'indolente, irritante e fastidiosa presenza di Niang in campo. La squadra ha nuovamente dimostrato di saper prendere in mano partite complicate e (a tratti) di essere capace di divertire. Purtroppo è un periodo di "magra" in termine di punti raccolti e il fatto che a San Siro sabato sera si presenti il Napoli (squadra che considero la più ammirevole della Serie A nel gioco) non fa che quadruplicare la preoccupazione. Dovendo pescare nell'illustre passato della sfida coi partenopei, in una rubrica intitolata "amarcord -io mi ricordo-", è inevitabile attingere alla seconda metà degli anni ottanta e alla maturazione calcistica di Diego Armando Maradona, il furetto argentino dalla testa calda, strappato al Barcellona nel lontano 1984 dal presidente Ferlaino. La creazione dello squadrone azzurro che avrebbe portato il Napoli a vincere due scudetti in quattro anni e quella del Milan a trazione offensiva di Arrigo Sacchi furono contemporanee e diedero vita a una rivalità colorita e intensa fuori e dentro il campo; un'antipatia calcistica le cui radici affondano nel campionato 1981-82, quello della retrocessione rossonera causata dagli "sporchissimi" minuti finali di Napoli-Genoa, con Castellini che si lascia sfuggire il pallone dalle mani in maniera goffa e il conseguente pareggio dei liguri che scavalcarono così il povero diavolo all'ultimo respiro dell'ultima giornata. Rivalità, dicevamo sugli spalti, ricordo gli ultrà napoletani (talvolta sopra le righe) che tiravano bigattini da pesca o urinavano sui tifosi seduti nel settore sottostante; rivalità mediatica con Luigi Necco (giornalista di distretto a Novantesimo Minuto) a fomentarla con un irrisorio "Napoli chiama, Milano non risponde" distinto al solito "Milano chiama e Napoli risponde", dopo ogni nostra sconfitta; e rivalità SOPRATTUTTO sul campo con giocatori del calibro di Gullit, Van Basten, Careca, Giordano (ricorderete la MA.GI.CA.) e ovviamente il già citato Pibe de Oro, così "odiato" sportivamente dal pubblico del Meazza, ma allo stesso tempo amato dagli esteti, a dar vita ad avvincenti partite, spesso in quegli anni, terminate in sonore goleade rossonere. Ricordo ancora i contrasti vincenti di Franco Baresi sull'argentino, coronati da un'assordante esplosione di decibel. E (altro che il Vesuvio) come sapeva eruttare San Siro quando il Tulipano Nero portava a spasso mezza difesa, dribblava quel "simpaticone" di Garella per poi depositare la palla in fondo al sacco! Per quanto mi riguarda spero che la memoria a lungo termine conservi il più a lungo possibile questi ricordi anche perché il presente è assai meno "luminoso": nelle ultime cinque partite disputate a Milano i rossoneri ne hanno portata a casa una soltanto a fronte di due pareggi e due dolorose (una assai) sconfitte. Fu il Milan di Mister Inzaghi, in un dicembre che (illusorio) prometteva grandi cose, a strapazzare gli azzurri grazie alla bella rete di un Ménez (allora incontenibile) e all'incornata di Jack Bonaventura. Ora siamo al famosissimo bivio che (se imboccato nel verso sbagliato) conduce alla stramaledettissima mediocrità. Troppe volte ci siamo trovati a tal punto e troppe volte, nel gennaio degli ultimi anni, abbiamo mollato. È il momento di crederci, di lottare e di vincere per capire chi siamo.

Forza ragazzi!

 

Precedenti recenti:

1985-'86 Milan – Napoli 1-2 Giordano (N), Maradona (N), Di Bartolomei (M)

1986-'87 Milan – Napoli 0-0

1987-'88 Milan – Napoli 4-1 Careca (N), Colombo (M), Virdis (M), Gullit (M), Donadoni (M)

1988-'89 Milan – Napoli 0-0

1989-'90 Milan – Napoli 3-0 Massaro (M), Maldini (M), Van Basten (M)

1990-'91 Milan – Napoli 4-1 aut.Ferrara (N), Gullit (M), Rijkaard (M), Donadoni (M), Incocciati (N)

1991-'92 Milan – Napoli 5-0 Maldini (M), Rijkaard (M), Massaro (M), Donadoni (M), Van Basten (M)

1992-'93 Milan – Napoli 2-2 Careca (N), Policano (N), Lentini (M), Lentini (M)

1993-'94 Milan – Napoli 2-1 Pecchia (N), Panucci (M), Albertini (M)

1994-'95 Milan – Napoli 1-1 Simone (M), F.Cannavaro (N)

1995-'96 Milan – Napoli 0-0

1996-'97 Milan – Napoli 3-1 Weah (M), Weah (M), Cruz (N), Baggio (M)

1997-'98 Milan – Napoli 0-0

2000-'01 Milan – Napoli 1-0 Ambrosini (M)

2007-'08 Milan – Napoli 5-2 Ronaldo (M), Sosa (N), Seedorf (M), Domizzi (N) RIG., Ronaldo (M), Kakà (M) Pato (M)

2008-'09 Milan – Napoli 1-0 aut.Denis (N)

2009-'10 Milan – Napoli 1-1 Campagnaro (N), Inzaghi (M)

2010-'11 Milan – Napoli 3-0 Ibrahimovic rig., Boateng, Pato

2011-'12 Milan – Napoli 0-0

2012-'13 Milan – Napoli 1-1 Flamini (M), Pandev (N)

2013-'14 Milan – Napoli 1-2 Britos (N), Higuain (N), Balotelli (M)

2014-'15 Milan - Napoli 2-0 Menez, Bonaventura

2015-'16 Milan - Napoli 0-4 Allan (N), Insigne (N), Insigne (N), aut. Ely (M)


Enrico Bonifazi


Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di Enrico Bonifazi
AMARCORD JUVENTUS-MILAN
Del 09 Marzo 2017
I rossoneri, in serie positiva da cinque partite, tornano a Torino, nello Juventus Stadium teatro di molte delusioni. Riviviamo insieme le più belle emozioni rossonere del passato contro la vecchia signora.
MILAN-CHIEVO (AMARCORD)
Del 04 Marzo 2017
Torna a Milano il Chievo Verona. Contro la squadra della diga le statistiche sono ottime con 12 vittorie rossonere su 14 confronti a San Siro.
AMARCORD: Sassuolo-Milan
Del 25 Febbraio 2017
Si torna ad affrontare il Sassuolo, al Mapei Stadium, in una sfida che ha visto il Milan sempre sconfitto.
Amarcord MILAN vs FIORENTINA
Del 18 Febbraio 2017
Sarà spareggio per l'Europa contro i viola e contro il tabù di una sola vittoria nelle ultime cinque partite in questa sfida.
Amarcord LAZIO-MILAN
Del 12 Febbraio 2017
La vittoria di Bologna ha "sfasciato" la difesa ma ravvivato la scintilla europea. Fare risultato all'Olimpico è difficile ma non impossibile se si guardano i precedenti.
MILAN vs SAMPDORIA (Amarcord -i precedenti-)
Del 04 Febbraio 2017
Dopo la brutta e beffarda scivolata di Udine, Montella riparte dal suo passato. A San Siro arriva la Sampdoria, squadra nella quale è stato protagonista in campo e sulla panchina.
Udinese-Milan (AMARCORD)
Del 28 Gennaio 2017
Continua la rincorsa all'Europa del Milan di Montella. Prossima tappa: Udine, prato fertile dove germogliò calcisticamente Maldini.
Amarcord TORINO-MILAN
Del 15 Gennaio 2017
Dopo la bella e sofferta vittoria di giovedì, Torino e Milan si affrontano nuovamente nella cornice del campionato. Tradizione moderatamente favorevole per il diavolo, a Torino coi granata.
AMARCORD MILAN vs CAGLIARI
Del 07 Gennaio 2017
Dopo il trionfo sulla Juve a Doha, si torna a San Siro contro un Cagliari che a Milano ha sempre raccolto pochissimo.
Amarcord Milan-Atalanta
Del 17 Dicembre 2016
Il dopo-Roma riparte dall'Atalanta tra le amarezze per una sconfitta immeritata e la voglia di ripartire contro una squadra che in passato ci ha dato più di un grattacapo.
Cerca