« Tutti gli articoli della categoria Editoriali

Che bella settimana

Del 03/02/2017 di Damiano Caprioli


Che bella settimana Tra slogan di mercato, sconfitte, ennesime pippe questa è stata una settimana spumeggiante!

“Mercato? Chiusissimo” recita in pompa magna Galliani. Va bene tutto, va bene il closing, vanno bene le sconfitte, va bene il mercato a saldo zero, va bene elemosinare giocatori dalle squadre di rango inferiore (sulla carta) ma basta, basta superlativi assoluti. Questi mi mandano su tutte le furie. Anche per quest’anno stiamo festeggiando più le cessioni che gli acquisiti. Ci siamo liberati per sempre di Luiz Adriano e poi abbiamo dato in prestito Niang e Rodrigo Ely. Niang in realtà ha il diritto di riscatto (non si è capito bene se può scattare l’obbligo in base a determinate prestazioni… la storia dei dieci gol è una barzelletta, dai!)


Mercato chiuso, anzi chiusissimo ma, rullo di tamburi, un’altra pippa sembra in arrivo: Caceres!? Abbiamo quattro potenziali terzini sinistri: Vangioni, Antonelli, De Sciglio, Calabria. Tre sono ai box ed uno non è presentabile. Per quale caspita di motivo dovremmo andare a prendere un giocatore fermo ai box da un anno e che ha fatto le visite mediche con Trasbonzor e Fiorentina risultando non arruolabile? Per quale motivo Milan Lab lo dovrebbe trovare idoneo? Perché? Com’è possibile?


Intanto, oltre ad essere sempre più la barzelletta del campionato italiano, perdiamo giocatori in ogni reparto. Ai lungodegenti Mati Fernandez (è andato in panchina, ma è come se fosse infortunato) e Montolivo, oltre ai difensori di fascia sinistra si è aggiunto anche Bonaventura, che starà fermo 4 mesi. Questa tegola non ci voleva, perché siamo in fase calante e la sua classe ci avrebbe fatto veramente comodo. Sono arrivati Deulofeu e O’Campos. Il primo si è presentato bene, il secondo vedremo. Inutile negare che Jack ci mancherà. Per la prima volta in stagione più che fare i conti su chi ci precede dobbiamo farli su chi è davanti, in quanto nemmeno il sesto posto è al sicuro. Lazio e Inter ci sono superiori, e la Fiorentina sta tornando a buoni livelli. Non dimentichiamoci poi di Torino ed Atalanta…


Il caos Milan è completato dalla polemiche su Donnarumma. Innanzitutto vorrei capire chi ,o meglio quanti, lo hanno sonoramente criticato. La mia paura è che si stia creando la situazione per giustificare la sua cessione. Qualche settimana fa è stato esaltato Plizzari, ora questa polemica… A pensar male non si fa peccato, ma spero di sbagliarmi. Se il nuovo Milan vuole essere vincente deve tenersi i giocatori buoni e sbattere la porta in faccia a chi li cerca.
Domenica pomeriggio ci sarà l’occasione per tonare a vincere: l’impegno casalingo contro la Samp non sembra proibitivo. La Sampdoria non ha treni europei da prendere, non retrocederà ed è reduce da una bella vittoria contro la Roma: speriamo siano appagati...


Giocheranno Donnarumma con Abate, Vangioni sulle fasce, al centro Paletta & Romagnoli. A Centrocampo Sosa (Locatelli riposa), Kucka ed uno tra Bertolacci e Pasalic. In attacco Bacca con Suso e Deulofeu sulle fasce.


Giocatori in panchina pronti a subentrare? No comment
Damiano Caprioli

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di Damiano Caprioli
Tanta voglia di Milan
Del 21 Aprile 2017
Una settimana che resterà nella storia
Sic Transit Gloria Mondi
Del 14 Aprile 2017
dopo 31 anni il Milan non è più di Berlusconi ( e Galliani)
The China Study
Del 31 Marzo 2017
La telenovela closing sta volgendo al fine, oppure ci sarà l’ennesimo colpo di scena?
Arrivata la caparra della caparra!
Del 24 Marzo 2017
Slitta lo slittamento dello slittamento del precedente slittamento del closing
La rabbia e l’orgoglio
Del 17 Marzo 2017
Dopo la partita contro la Juve restano due sentimenti contraddistinti: la rabbia per aver perso per un rigore “abbastanza” generoso, l’orgoglio nel vedere i nostri giocatori tenere alla maglia del Milan.
Closing?
Del 10 Marzo 2017
Oggi non voglio parlare di closing, tutta questa vicenda mi ha già ampiamente rotto le p... ehm... stancato.
Una presa per i fondelli
Del 03 Marzo 2017
Per questioni di censura uso un eufemismo più elegante del senso intrinseco che porta il messaggio.
Quanta sofferenza
Del 24 Febbraio 2017
Cambiano i tempi, cambiano le ambizioni, cambiano le aspettative, cambiano le prospettive, cambiano i metri di giudizio, cambiano i metri di paragone...
Verso il closing
Del 17 Febbraio 2017
Oramai i tifosi milanisti non aspettano altro
Vittoria di Pirro
Del 10 Febbraio 2017
La vittoria contro il Bologna mi ha fatto esultare, ma ora purtroppo occorre contare vittime e sopravissuti.
Cerca