« Tutti gli articoli della categoria Editoriali

Closing?

Del 10/03/2017 di Damiano Caprioli


Closing? Oggi non voglio parlare di closing, tutta questa vicenda mi ha già ampiamente rotto le p... ehm... stancato.

Non ce la faccio, almeno un capoverso lo devo scrivere. Che schifo, che nausea, che barzelletta. Stiamo veramente toccando le soglie del ridicolo. Dopo anni ad essere un esempio per tutti siamo piombati nella notte più scura. Senza possibilità di competere per il campionato, senza possibilità di accedere in Champions, fuori dalla Coppa Italia, stiamo lottando per un sesto posto. Abbiamo in rosa un futuro campione, qualche buon giocatore e nulla più. Occorre qualcuno che ci rilanci: due anni di trattative avviate e finite sul più bello. Che dire? Articoli dove tutti sanno tutto, dove tutti sono diventati esperti di finanza e di manovre statali: Cina, banche, tutto chiaro. In realtà le uniche persone che sanno non parlano, e gli altri inventano. Siamo una barzelletta!


Stasera ci sarà Juventus - Milan. Giocheranno Donnarumma in porta, Paletta e Zapata centrali con Romagnoli a sinistra e De Sciglio a destra. Questa sembra essere la difesa titolare, anche se l’ipotesi Vangioni a sinistra e Zapata in panchina non è da escludere. A centrocampo ci saranno Sosa regista, con Pasalic e Bertolacci ai lati. Questo centrocampo mi fa decisamente piangere, non capisco la probabile esclusione di Kucka. In attacco i soliti tre: Suso, Bacca e Deulofeu. Questa sembra essere la formazione titolare che sfiderà la Juve tentando di guadagnare qualche punto. Sarà molto, molto dura e dovremo giocare sicuramente come a Doha, almeno.


Il leggere questa formazione (e soprattutto quella della Juventus) non può non farmi pensare al nostro declino degli ultimi anni. Il punto di svolta secondo me è stata la cessione di Sheva: certo, l’anno successivo abbiamo vinto la Champions, ma quello lo vedo come il canto del Cigno del vero e grande Milan. Da quando abbiamo venduto il grande Sheva e comprato quella ciofeca di Oliveira tutto è cambiato. Basta campioni, basta acquisti eccellenti (a parte qualche rara eccezione come Ibra o Thiago Silva) ma solo parametri zero, cariatidi venute a svernare oppure pseudo talenti da programma “Meteore”. Questo siamo diventati.


Montella dovrà essere bravo, più che sul lato tattico, su quello psicologico per tirare fuori tutto dai propri giocatori, e per non far sì che comincino la partita già sconfitti. I pronostici sono tutti per la Juve, ma noi abbiamo un bisogno disperato di punti per non perdere il treno Europa. Un altro anno fuori sarebbe vergognoso ed umiliante.
Sarebbe servito un buon mercato invernale… Ah già scusate, colpa del mancato closing e della gestione congiunta. Non dovevo più parlare del closing? Non ce l’ho fatta.


Vogliamo chiarezza!
Damiano Caprioli

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di Damiano Caprioli
La rabbia e l’orgoglio
Del 17 Marzo 2017
Dopo la partita contro la Juve restano due sentimenti contraddistinti: la rabbia per aver perso per un rigore “abbastanza” generoso, l’orgoglio nel vedere i nostri giocatori tenere alla maglia del Milan.
Una presa per i fondelli
Del 03 Marzo 2017
Per questioni di censura uso un eufemismo più elegante del senso intrinseco che porta il messaggio.
Quanta sofferenza
Del 24 Febbraio 2017
Cambiano i tempi, cambiano le ambizioni, cambiano le aspettative, cambiano le prospettive, cambiano i metri di giudizio, cambiano i metri di paragone...
Verso il closing
Del 17 Febbraio 2017
Oramai i tifosi milanisti non aspettano altro
Vittoria di Pirro
Del 10 Febbraio 2017
La vittoria contro il Bologna mi ha fatto esultare, ma ora purtroppo occorre contare vittime e sopravissuti.
Che bella settimana
Del 03 Febbraio 2017
Tra slogan di mercato, sconfitte, ennesime pippe questa è stata una settimana spumeggiante!
Basta complimenti, ora i punti
Del 27 Gennaio 2017
Le ultime 6 partite di campionato hanno portato in dote 8 punti, un po´ pochi per chi deve tornare in Europa
Tra rinnovi, prestiti ed espulsi
Del 20 Gennaio 2017
La partita contro il Torino ha lasciato l´amaro in bocca da una parte ed un misto tra soddisfazione e rassegnazione dall´altra: il bicchiere non è mezzo pieno.
Giro di boa
Del 13 Gennaio 2017
Finito il girone di andata si può fare un primo bilancio sulla stagione in corso
Sara' un buon 2017?
Del 06 Gennaio 2017
Dopo un anno passato tra mille delusioni (l'esonero di Mihajlovic, il Milan dei brocchi e di Brocchi, le varie pippe di mercato, i tanti rinnovi senza senso, Raiola che batte cassa, commissioni, closing slittati di vari mesi, pessime figure in campo), noi tifosi ci aspettiamo un anno quasi da Milan.
Cerca