« Tutti gli articoli della categoria Editoriali

FOCUS: Empoli Milan 1-4, l'errore di Donnarumma

Del 27/11/2016 di Riccardo Giannini


FOCUS: Empoli Milan 1-4, l'errore di Donnarumma Analizziamo l'errore di Gigio in occasione del gol del pari di Saponara

Il Milan supera l'Empoli al Castellani 4-1, dopo aver sofferto nel primo tempo il pressing dei toscani, gli inserimenti di Saponara e i tagli di Maccarone, come accaduto sempre nelle recenti sfide con la formazione oggi allenata da Martusciello. Analizziamo l'errore di Donnarumma in occasione del pari di Saponara, che tanto ha fatto discutere i tifosi rossoneri.

 

E' stato un errore, ma io apprezzo un portiere che rischia un’uscita al limite dell’area per anticipare un attaccante, soprattutto se davanti come difensori non ha Baresi e Nesta. Anche Neuer, un campione, qualche volta sbaglia in questi tipi di intervento. L’errore è generato da una posizione di partenza non perfetta (troppo decentrata, sulla sinistra del portiere) e forse anche da un attimo di esitazione. Gigio stacca correttamente sul piede destro (la maggioranza dei portieri infatti tende a staccare col piede sinistro per andare a destra dopo aver fatto l’incrocio dei passi per avvicinarsi alla traiettoria, perdendo così il beneficio dei passi stessi), sceglie bene il tempo, ma non riesce ad arrivare perfettamente sul pallone, per questo lo smanaccia senza troppa forza. Che poi abbia messo la palla centralmente poco cambia; nel senso che se avesse smanacciato lateralmente, sempre con poca forza, sarebbe stato Croce ad andare sul pallone.

 

L’errore di Gigio comunque nasce da un rischio preso per rimediare a un’incertezza della difesa: De Sciglio che si fa saltare come un birillo da Marilungo (avessi detto Cristiano Ronaldo), ma se guardate bene c’è il solito giochino di Maccarone che avevo anticipato prima della gara: l’attaccante parte largo sulla sinistra per poi tagliare centralmente. E guardate, dove è Maccarone? Perfettamente nel corridoio tra Abate e Gomez, presi di infilata (come Abate Zapata in un famoso Empoli Milan 2-2 dei tempi di Inzaghi), senza dimenticare che sulla respinta…ci sono due giocatori dell’Empoli, lasciati liberi da Locatelli (che si sposta sulla direttrice di Romagnoli) e Pasalic (che si trova a metà strada tra Croce, il suo uomo, e Saponara, l’uomo di Locatelli, sul quale cerca disperatamente di chiudere).

 

Ad ogni modo l'errore di ieri arriva a dimostrazione della necessità per Donnarumma di lavorare e di non sedersi sugli allori, soprattutto di scacciare tentazioni di squadre al momento più appetibili, per budget e obiettivi programmati, del Milan. Perché un errore così al City rischia di mandarti in panchina, nella partita successiva. 

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di Riccardo Giannini
Carlo Petrini aveva ragione (ma non ne dubitavamo)
Del 03 Marzo 2017
Nebbia totale sulla cessione del Milan. L'assemblea dei soci del 3 marzo non fa chiarezza. Galliani parla semplicemente di un accordo in discussione tra Fininvest e Sino-Europe Sports per arrivare alla cessione della società in tempi brevi. I tifosi si disperano. Ma il problema è il solito: Silvio Berlusconi.

Catastrofe cinese
Del 01 Marzo 2017
Closing rimandato, ma il futuro del Milan è fortemente in bilico, non solo la permanenza di Donnarumma
Honda e il trequartista, teneteveli voi!
Del 17 Febbraio 2017
Aspettando il closing, ultimi fuochi d'artificio con il ritorno di Silvio Berlusconi, sparito dopo il referendum elettorale.
Lettera aperta ad Andrea Poli
Del 09 Febbraio 2017
Il Milan supera 1-0 il Bologna, giocando oltre mezz'ora in nove. Tra i miracoli di Donnarumma e i capolavori di Deulofeu, spunta un protagonista inaspettato
La mia parte bipolare
Del 04 Febbraio 2017
Cinesi ricchi e cinesi poveri, Caceres sì e Caceres no, Donnarumma e Locatelli prima elogiati e ora diventati il problema. Trovo molto interessante, la mia parte bipolare.
Anche con il 9° posto non sarebbe un fallimento
Del 22 Gennaio 2017
Milan sconfitto in casa con il Napoli, la Champions un miraggio e l'Europa League scivola, ma..
E' tutto molto interessante
Del 20 Gennaio 2017
Manca una decina di giorni alla fine del mercato invernale del Milan, il solito nulla trasformato in qualcosa dalla stampa. Tra un Sosa destinatario di ricche offerte e un Vangioni incedibile, ecco la mossa di Galliani per conquistare il sì dell'Everton e portare in rossonero Deulofeu.
Cessione Milan e mercato gennaio, le ultime
Del 01 Dicembre 2016
Più chiarezza al km finale della cessione del Milan. A inizio della prossima settimana importanti sviluppi. L'affare comunque non è a rischio.
Milan ai cinesi si farà, ma mercato di gennaio "addios"
Del 27 Novembre 2016
Il 13 dicembre non si farà il closing. Una doccia fredda, ma non tutto è perduto. Berlusconi fa campagna elettorale, ma quel sorrisino a Matrix esprime l'imbarazzo - più che il piacere - al pensiero di tenere il Milan.

L'inutile chiacchiericcio
Del 21 Novembre 2016
Si avvicina il 13 dicembre, data del closing che porterà la fine dell'epoca di Silvio Berlusconi come proprietario del Milan. Saranno giorni duri, con troppe bocche aperte e pronte a sentenziare.
Cerca