« Tutti gli articoli della categoria Editoriali

Verso Empoli - Milan

Del 26/11/2016 di Irene Benedetti


Verso Empoli - Milan Al Castellani la vittoria per il diavolo manca da diverse stagioni.

Non sarà una passeggiata per i rossoneri che ad Empoli negli ultimi anni hanno ottenuto due pareggi rocamboleschi: il primo contro la formazione toscana allenata da Sarri, la squadra rossonera, guidata allora da Inzaghi, andò sotto di due reti, riequilibrando la gara grazie al primo ed unico gol italiano di Fernando Torres. Lo scorso anno ,la squadra di Mihajlovic, due volte sopra non riuscì a centrare una vittoria che sarebbe stata meritata, probabilmente uno di quei match tanto indigesto a Berlusconi che iniziò a far sentire i propri malumori all’ambiente con il tecnico serbo  proiettato più sulle speranze Uefa attraverso la coppa nostrana che al campionato italiano. In mezzo, quel maledetto Massimo Maccarone, prodotto del vivaio rossonero che tanti dolori ha creato alla sua ex squadra. Pucciarelli invece conobbe proprio contro il diavolo, la sua prima rete in serie A, in panchina, quell’Alberto Gilardino, che con la maglia a lui più cara non è riuscito ad imporsi ma rimane indimenticabile quel gol al Manchester United nella semifinale del 2007, nella partita perfetta, definita dai media. E’ un Empoli in versione restyling. La cura made empolese, affidata all’ex centrocampista e allenatore delle giovanili Martusciello sembrerebbe stentare, se non in un lampo avvenuto in un pomeriggio abruzzese contro il Pescara, dove il poker inflitto agli adriatici mandò su tutte le furie un altro ex milanista come Massimo Oddo. Se la settimana prima furono quattro le reti eseguite dall’Empoli, una settimana dopo, nel derby con la Fiorentina, tra le mura amiche sono state altrettante quelle subite. Peggior attacco della serie A e invidiabile record di esserlo anche a livello Europeo, in Italia, appena dietro troviamo il Pescara. Sarri e Giampaolo da queste parti hanno trovato la loro fortuna arrivando a panchine prestigiose come Napoli e Sampdoria, ma con Martusciello, la sensazione è che l’isola meravigliosa sia destinata a sparire se non fosse per quel lumino di speranza che racchiude tre club apparsi in difficoltà più dei toscani: Palermo, Pescara e Crotone. Con Gilardino relegato in panchina, con Pucciarelli desideroso di esplodere ma goleador non lo è, le speranze sono affidate alla vecchia guardia rappresentata da Massimo Maccarone e alle parate del portiere Skorupski già decisivo nel match con la Roma. E data l’assenza di Bacca, che nella notte dei miracoli e del ritorno forse alla vittoria al “Castellani” che manca da diverse stagioni, non sia la volta buona per Lapadula? Tra un tacco e l’altro lo scopriremo ma di sicurò ci sarà da divertirsi.

 

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di Irene Benedetti
A Natale puoi!Montella osa.
Del 27 Dicembre 2016
Vincenzo Montella dalla critica a prendersi il Milan con un pugno di mosche.
Steinar Nilsen
Del 17 Dicembre 2016
Dall'isola dell'aurora boreale alla maglia rossonera, il norvegese Steinar Nilsen in rossonero non ha proprio lasciato il segno, nonostante un temperamento mica da ridere sfoggiato nelle altre piazze e in un bar in Norvegia. Ma i tifosi con più memoria lo ricorderanno come autore della punizione del 5-0 in un memorabile derby di Coppa Italia nella (decisamente meno memorabile) stagione 1997-1998.
La storia della maglia rossonera
Del 16 Dicembre 2016
Storia della maglia.
All'Olimpico per il secondo posto
Del 06 Dicembre 2016
Con la Roma in campo Bonaventura, c'è anche Mati Fernandez.
Conservare per poi affondare
Del 25 Novembre 2016
Il Milan di Montella dovrà pensare a mantenere la propria posizione per poi affondare il colpo perfezionando la rosa attuale.
MILAN vs INTER (AMARCORD)
Del 19 Novembre 2016
Un Milan convinto e in ottima forma si appresta ad affrontare il derby contro l'Inter. Nella storia di questa partita, essere favoriti è sempre stata una complicazione.
Il bicchiere mezzo pieno
Del 04 Novembre 2016
Il closing è sempre più vicino, l´aria sta cambiando ed il bicchiere non può che essere mezzo pieno.
Giovani e rossoneri
Del 01 Novembre 2016
Ormai non ci sono più dubbi, il nuovo Milan è targato giovani e rossoneri dalla nascita!
Dalle stelle alle stelle: Milan ora mostra quanto vali
Del 29 Ottobre 2016
Dall'atmosfera sognante seguita al successo contro al Juve, fino al ritorno sulla terra dopo la sconfitta di Genoa. Ora il Milan affronta il Pescara per trovare la propria dimensione
Berlusconi gongola, l'ItalMilan c'è
Del 18 Ottobre 2016
Il Milan di Montella stupisce gara dopo gara. E´ la squadra che ha sempre desiderato Silvio.
Cerca