« Tutti gli articoli della categoria Editoriali

Vittoria di Pirro

Del 10/02/2017 di Damiano Caprioli


Vittoria di Pirro La vittoria contro il Bologna mi ha fatto esultare, ma ora purtroppo occorre contare vittime e sopravissuti.

La partita contro il Bologna è stata un’altalena di emozioni: Milan partito forte e potenzialmente con possibilità di un immediato vantaggio, calo con qualche occasione Bologna, ammonizioni, espulsioni di due giocatori chiave come Paletta e Kucka, infortunio di Romagnoli, mezzo infortunio di Poli, parate di Gigio, numeri di Deulofeu, errori di Pasalic e, alla fine, la liberazione col gol del croato dopo una bellissima giocata del giocatore in prestito dall’Everton.


Una vittoria che ci voleva, non bella, ma strappata con i denti e con l’ardore agonistico che spesso è mancato negli ultimi anni. Questa non la considero la gara della svolta, ma purtroppo ho la sensazione che sarà una vittoria di Pirro. Lunedì prossimo avremo una sfida molto importante, decisiva e quasi impossibile contro la Lazio.


In porta ci sarà Donnarumma, che ha salvato il risultato con due interventi veramente pregevoli. La coppia centrale sarà composta da Gustavo Gomez e Zapata, in quanto il recupero di Romagnoli è da escludere. Non nego che il pensiero di loro due assieme non mi farà dormire sonni tranquilli… Il paraguaiano alterna alti e bassi e non dà sicurezza con la palla al piede, Zapata ha frequenti amnesie che di solito si trasformano in gol dell’avversario. A destra Abate, a sinistra Vangioni. L’argentino “oggetto misterioso” non ha giocato male, ha fatto buoni interventi e spesso è uscito bene con la palla al piede. A centrocampo ci saranno sicuramente Locatelli e Pasalic, mentre l’ultimo posto se lo giocano Bertolacci e Sosa. In attacco Suso, Deulofeu (appena arrivato e già imprescindibile) e Bacca. La soluzione fantasiosa potrebbe essere Deulofeu al centro come falso nueve e Suso ed Ocampos ai lati. Lo spagnolo ha fatto molto bene come centrale in grado di spaziare a destra e sinistra. Bacca contro il Bologna è da ricordare solo per due contropiedi lanciati ai difensori del club allenato da Donadoni. Lapadula piace molto a noi tifosi in quanto ha un atteggiamento da guerriero pronto ad esalare ogni respiro su tutti i palloni, però non è obiettivamente all’altezza. Una sorpresa potrebbe essere l’inserimento di Poli al posto di Kucka, ma Bertolacci e Sosa restano favoriti.
La giornata di oggi però verrà ricordata come quella nella quale sono state stabilite le date per la cessione definitiva del Milan, ovvero il tanto agognato Closing. 1 Marzo oppure il 3 Marzo. In una delle due date si sancirà definitivamente la cessione del Milan alla Sine Europe, e finalmente sapremo chi saranno gli investitori che son dietro l’acquisto del Milan. In questi ultimi mesi abbiamo visto con estrema preoccupazione la mole di investimenti che ha fatto e che farà Suning e, se tutto andasse in porto, rischieremmo di avere un dominio Inter - Juve negli anni a venire. La speranza è che i nostri cinesi, che son stati ad osservare in questi ultimi mesi, spendano ed investano in modo tale da riportare il Milan dove merita.


Mi sono stancato di vedere gli altri vincere campionati e lottare per l’Europa che conta. È Vero che gli Oscar vengono dati anche agli attori non protagonisti, però ora vorrei tornare a far paura davvero, come i vecchi diavoli invocati da  Kilpin.
Damiano Caprioli

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di Damiano Caprioli
Tanta voglia di Milan
Del 21 Aprile 2017
Una settimana che resterà nella storia
Sic Transit Gloria Mondi
Del 14 Aprile 2017
dopo 31 anni il Milan non è più di Berlusconi ( e Galliani)
The China Study
Del 31 Marzo 2017
La telenovela closing sta volgendo al fine, oppure ci sarà l’ennesimo colpo di scena?
Arrivata la caparra della caparra!
Del 24 Marzo 2017
Slitta lo slittamento dello slittamento del precedente slittamento del closing
La rabbia e l’orgoglio
Del 17 Marzo 2017
Dopo la partita contro la Juve restano due sentimenti contraddistinti: la rabbia per aver perso per un rigore “abbastanza” generoso, l’orgoglio nel vedere i nostri giocatori tenere alla maglia del Milan.
Closing?
Del 10 Marzo 2017
Oggi non voglio parlare di closing, tutta questa vicenda mi ha già ampiamente rotto le p... ehm... stancato.
Una presa per i fondelli
Del 03 Marzo 2017
Per questioni di censura uso un eufemismo più elegante del senso intrinseco che porta il messaggio.
Quanta sofferenza
Del 24 Febbraio 2017
Cambiano i tempi, cambiano le ambizioni, cambiano le aspettative, cambiano le prospettive, cambiano i metri di giudizio, cambiano i metri di paragone...
Verso il closing
Del 17 Febbraio 2017
Oramai i tifosi milanisti non aspettano altro
Che bella settimana
Del 03 Febbraio 2017
Tra slogan di mercato, sconfitte, ennesime pippe questa è stata una settimana spumeggiante!
Cerca