« Tutti gli articoli della categoria Il duello

Imbucato alla festa

Del 10/02/2013 di


Imbucato alla festa Rientro di Muntari = freccia in pi├╣ all'arco di Allegri: gli inserimenti del ghanese per bucare la retroguardia rossoblu. Che fatica per capitan Conti: rischio biscotto fra Supermario e Sulley

Con riserva: il weekend cagliaritano del Milan comincia coi peggiori auspici per inidirizzarsi (si spera) verso la migliore delle conclusioni auspicabili. Il sabato di anticipi consegna ai rossoneri la possibilità di allungare sulla Fiorentina (uscita malconcia dalla sfida per eccellenza contro la Juventus a Torino) e accorciare ulteriormente sulla Lazio. Con la possibilità di gettare una timida occhiata al Napoli (e al secondo posto). La distanza dai partenopei si riduce (ipoteticamente) a 7 punti: l'imperativo categorico è vincere. Le premesse per una bella partita ci sono tutte: il Cagliari (nonostante la difficile situazione di classifica) si esprime su ottimi livelli da quando la coppia Pulga-Lopez è subentrata alla guida della formazione sarda, individuando in Nainggolan e Sau i cardini del nuovo progetto. Sarà assente il centrocampista belga (squalificato), al centro dell'attacco affiancato da Ibarbo regolarmente presente invece Marco Sau, una delle rivelazioni di questa prima metà abbondante di campionato, supportato dalla classe (un po' messa da parte) di Cossu. Cagliari con l'Allegri-style per il ritorno del conte Max nella terra che lo ha lanciato nel calcio che conta: 4-3-1-2 e pericolosità affidata al folletto sardo, libero di inventare alle spalle della coppia di punte, diretto dall'abile regia di Daniele Conti. Uno che ha sempre dato l'impressione di essersi fermato ad aspettare il treno di una chiamata importante (e forse anche meritata) mai arrivata. Il Milan da parte sua viaggia con una media punti da prima della classe e il nuovo tridente di creste non sembra intenzionato a cedere il passo a nessuna avversaria: pericolosità, imprevedibilità, potenza e tecnica. Al trio più giovane del campionato (20 anni di media) il compito di scardinare l'ottima difesa sarda, guidata da quel Davide Astori futuribile prospetto per la prossima stagione. Cellino ha blindato i suoi gioielli nella da poco conclusasi finestra di Gennaio, ma sarà difficile ripetersi a Giugno di fronte alla giusta offerta (sempre che il Milan sia intenzionato a farla e abbia la disponibilità economica per regalarsi uno dei migliori del campionato). Un occhio di riguardo su Mario Balotelli, riconfermato in attesa del rientro di Pazzini (preservato per la ormai prossima sfida di Champions col Barcellona), in cerca di riscatto dopo l'opaca prova con la maglia della nazionale nell'amichevole di Amsterdam contro l'Olanda, desideroso di replicare il bis concesso nella sua prima a San Siro con la casacca rossonera. Inutile sottolineare che, ancora una volta, sarà la partita di El Shaarawy: ci sia aspetta sempre di più dal Faraone, e la frenata di Cavani in fatto di marcature potrebbe essere uno stimolo in più verso la ricerca del goal. Lo stesso che sembra mancare a M'Baye Niang: il talento ex Caen sembra aver raggiunto ormai un'ottima confidenza con la maglia da titolare e aspetta solo la prima marcatura in campionato per consacrarsi definitivamente. Quarto e decisivo innesto quello del rientrante Sulley Muntari: l'odissea di infortuni e contrattempi fisici sembra finalmente lontana. Il ghanese ex Inter sembra pronto a tornare importante per la formazione di Allegri: lo strapotere tecnico-tattico mostrato da Montolivo nel ruolo di playmaker davanti la difesa potrebbe spingere il tecnico livornese a sperimentare soluzioni alternative nel ruolo di mezzala sinistra (assodato Flamini come guardiano del fianco destro del regista di Caravaggio). Il banco di prova è l'Is Arenas, e l'avversario di tutto rispetto: per il capitano della formazione sarda sarà tutt'altro che un compitino seguire le incursioni del numero 4 rossonero. Stanchi di attendere (Boateng).

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di
Re di spade
Del 14 Maggio 2013
Focus on: l'attualizzazione di un fuoriclasse del ruolo.
Esonerato Gattuso!
Del 14 Maggio 2013
Fine del sogno in terra svizzera, ma una panchina pi├╣ prestigiosa potrebbe liberarsi...
Quattro per uno uguale...?
Del 14 Maggio 2013
In tanti si giocano un posto per il ruolo di esterno destro
Milan made in Colombia
Del 14 Maggio 2013
Ennesimo nome per la difesa: spunta Alvarez Balanta
Ma sei grullo?
Del 13 Maggio 2013
Tra Milan e Roma vince la Fiorentina
Cerci-Milan: occhio alla Champions
Del 13 Maggio 2013
Il numero 11 di Ventura promesso rossonero (?), ma c'├Ę un ma
Sulla cresta dell'orda
Del 12 Maggio 2013
Lo stampino sulla nuova maglia e una serie di accuse sulla regolarità del campionato: storia di una Champions (viola) che non s'ha da fare
(Am)Miralem che Milan
Del 12 Maggio 2013
La vittoria della Fiorentina obbliga il Milan al trionfo casalingo: maglie nuove e vecchio cuore per centrare l'obbiettivo Champions. Centrocampo di ferro per bloccare la qualità delle ripartenze giallorosse: contro Pjanic
Un fiammifero per accendere San Siro
Del 30 Aprile 2013
Focus on: l'imprescindibilità del mediano cuore e corsa. E Nocerino saluta
Revival poco Allegro
Del 17 Marzo 2013
Milan mai vittorioso dopo le debacle europee firmate Allegri: contro la storia (recente) per infrangere l'ennesimo tab├╣.
Cerca