« Tutti gli articoli della categoria Indiavolato

Ce l´ho con: presuntuosi ed "#Allegrers"

Del 28/10/2013 di Donato Boccadifuoco


Ce l´ho con: presuntuosi ed 4 sconfitte in 9 partite di campionato, 16 goal subiti, 11 punti e decima posizione in classifica. Quante vette di bassezza saremo costretti a raggiungere prima di liberarci definitivamente della presunzione di una società indegna della nostra storia e della radice di tutti i mali che risponde al nome di Massimiliano Allegri?


Prima di procedere oltre mi sento in dovere di scrivere questa premessa: se fate parte dell’insopportabile schiera di #Allegrers fate un favore a me ed a voi stessi interrompendo immediatamente la lettura di questo pezzo. Per provare a risorgere da uno dei periodi più bui della nostra storia recente non abbiamo certamente bisogno delle vostre perle di saggezza. 

 

Ultimamente mi sta capitando sempre più spesso di maledire il goal di Mexes che nell’ultima giornata della scorsa stagione ha permesso al Milan l’entrata di diritto nei preliminari di Champion’s League. Perché direte voi? Quella rete ha generato due gravissime conseguenze: in primis la riconferma di Massimiliano Allegri sulla panchina del Milan, in secundis ha alimentato di netto l’irritante presunzione messa in mostra a più riprese dall’amministratore delegato Adriano Galliani.

 

Capitolo Galliani e relativa presunzione: quello che forse non è ancora chiaro nella mente del nostro dirigente è che noi VERI tifosi del Milan, di essere in cima alle sue pseudoclassifiche pluriennali ci importa tanto quanto il piatto del giorno nel menù di Giannino, ovvero una cifra prossima allo zero assoluto. Può una squadra dal passato glorioso come il nostro vivere di classifiche inesistenti e di rendita pensando ad una semplice scritta su una maglietta? Anche in questo caso, se qualcuno si trovasse a rispondere sì a questa domanda palesemente retorica, è pregato di interrompere la lettura dell’articolo. Come si fa a dire che questa squadra è altamente competitiva su tutti i fronti quando gli 11 punti in classifica raccolti fin ora sono un bottino fin troppo ricco per il gioco mostrato in campo. È sempre colpa degli arbitri, degli infortuni, di questo o quell’episodio: mai una volta che si ammetta pubblicamente la nostra debolezza. La nostra rosa non è chiaramente da primi 3 posti ma, permettetemi di dire, neanche da decimo. Mi rifiuto di credere che questa rosa sia inferiore a quella assemblata in estate da squadre come Hellas Verona, Torino, Bologna e Parma. Proprio questo concetto sta alla base di ciò che sto per scrivervi. 

 

Capitolo Allegrers: prendo volentieri in prestito dal gergo dei social network un termine coniato per descrivere tutti quei tifosi che hanno ancora il coraggio di esonerare il tecnico Massimiliano Allegri dalle proprie responsabilità in questo ennesimo disastro d’inizio stagione. Da mesi ormai mi interrogo su come sia possibile difendere un allenatore che, con questi risultati, sarebbe stato esonerato pure da una panchina parrocchiale. Dov'è scritto che uno scudetto conquistato 4 anni prima garantisce una rendita a vita su una panchina prestigiosa come la nostra? Se per voi la colpa è esclusivamente della qualità della rosa allora vi invito a prendere il posto di Allegri sulla panchina del Milan, tanto il vostro compito sarebbe solo quello di mandare in campo 11 giocatori e scegliere le riserve no? Gioco, idee, motivazioni, moduli, preparazione fisica e schemi, per quanto ne sappia sono responsabilità diretta di un allenatore che reputo la figura fondamentale all’interno di una squadra di club; sfido tutti voi a dimostrarmi il contrario. Invece no, ogni settimana migliaia e migliaia di #Allegrers saltano fuori come zanzare nelle umide serate estive, ribadendo come il tecnico toscano non abbia nessuna colpa. Le ipotesi sono due: o siete talmente giovani da non aver mai avuto la fortuna di vedere IL MILAN giocare o ne capite di pallone più o meno come un termosifone capirebbe il surriscaldamento globale. 

 

Per i superstiti che sono arrivati sin qui, innanzitutto complimenti, vi invito adesso caldamente a prendere in considerazione questo paradosso calcistico: non sarebbe meglio una 17esima posizione finale in classifica rispetto ad un quarto posto? Improvvisamente si risolverebbero due problemi: torneremmo ad essere umili ed avremmo una nuova guida tecnica (forse). 

 

Donato Boccadifuoco

tony scrive:
che dire di questa squadra che non sia gia stato detto? un milan indegno del suo blasone,un milan cosi scarso da far rimpiangere il milan di tabarez o di zaccheroni.un milan che sulla carta non potrebbe nemmeno infastidire la rosa che affront la serie b nei primi anni 80,basta guardare le formazioni .credo che l'impietoso confronto renda molto bene l'idea.il milan attuale peggiore di quello che ha affrontato la pagina pi nera delle nostra storia.solo questo dovrebbe far drizzare i bulbi piliferi a ogni buon rossonero,e invece ci troviamo divisi in fazioni contrapposte a difendere o accusare una societ che negli ultimi 5 anni ha sbagliato ogni singola mossa(altrimenti non si spiega perch nel 2008 eravamo sul tetto del mondo e oggi ci troviamo a lottare per un posto in EL).non parlatemi di tagli al bilancio e ridimensionamento,squadre con molto meno blasone e con molti meno soldi in questi anni ci hanno asfaltato pi volte.il problema non sono i pochi soldi ma la totale assenza di progetti e di idee, e se poi rincariamo la dose dicendo che i pochissimi soldi a disposizione vengono puntualmente usati per comprare delle pippe ignobili la frittata servita.qualche numero giusto per dare un'idea ai sostenitori di galliani e soci.il signor kevin costant stato riscattato dal genoa per la modica cifra di 8 milioni di euro. nel frattempo la roma ha preso a parametro zero maicon.altri 6 milioni sono stati buttati dalla finestra per riscattare zapata quando nella stessa sessione di mercato il napoli comprava con solo 2 milioni in pi britos che infinitamente pi affidabile di un giocatore che ricordo sbarcato a milano dopo essere retrocesso nella liga spagnola. per non parlare del nostro mitra matri che dopo essere stato regalato al cagliari dell'amico cellino per 2.3 milioni a 22 anni viene ricomprato da noi a 29 anni per la modica cifra di 11 milioni di euro sponsorizando di fatto il top player dei nostri avversari carlitos tevez che arriva a torino per 9 milioni.quest'ultima operazione stata una genialata vera e propria galliani ha fatto la corte a tevez per 2 anni ma la juve riuscita a soffiarglielo al fotofinish ,ma il nostro fester troppo orgoglioso per perdere quindi cosa fatto? ha comprato la riserva della riserva di tevez a 11 milioni in questo modo grazie a una specie di legge transitoria alla fine stato comunque galiiani a comprare l'argentino,peccato che lo abbia sistemato nella squadra sbagliata.non mi voglio dilungare quindi espongo solo i casi pi eclatanti di questa ultima stagione altrimenti non mi basterebbe l'intera giornata per esporre tutte le cavolate fatte dalla nostra dirigenza negli ultimi anni.passiamo all'allenatore, se cosi si pu definire uno che in 4 anni RIPETO 4 ANNI non ha saputo dare uno straccio di gioco alla squadra,uno che dopo aver pareggiato 3 a 3 col bologna in rimonta a tempo scaduto ha il coraggio di dire che la squadra ha fatto una buona partita. uno che gioca tutta la partita con l'ajax col catenaccio e poi afferma che era una tattica voluta.uno che richiede alla dirigenza un attaccante inutile visto che lo scorso anno avevamo il quarto migliore attacco e il problemi pi impellenti erano la difesa e il centrocampo,ma lui voleva riunirsi al suo pupillo (un gol ogni 631 minuti)uno che ha messo ai margini della squadra il nostro miglior giocatore in prospettiva futura (il faraone) per fare posto al suo pupillo meschiato.uno che ricordo stato ESONERATO dal cagliari e si trovato col posto fisso al milan col solo merito di arrivare nell'anno in cui avevamo comprato la prima punta pi forte del mondo che gli ha fatto vincere l'unico scudetto della sua carriera,ed stato anche l'unico allenatore al mondo a riuscire a perdere uno scudetto con ibra in rosa....il caro max non in grado di gestire un top club e questo saltato agli occhi di tutti solo adesso?non credo solo che adesso il milan non ha pi scuse e quindi anche lui salito sulla graticola ma non bisogna dimenticare chi lo ha portato al milan e chi da 4 anni paga uno stipendio sontuoso a un'allenatore che in serie b farebbe fatica a trovare una panchina.
Scritto: Martedì 29 Ottobre 2013
leodemonio scrive:
perfettamente d'accordo su tutto!!! dopo la disastrosa stagione 2012-2013 (conclusa con il colpo di culo del terzo posto) non mi sarei mai aspettato di ritrovarmi a distanza di un anno con gli stessi problemi la stessa pochezza e la stessa scarsit di risultati. Le colpe sono prima di tutto del nostro amministratore che invece di allestire una rosa a giugno/luglio preferisce prendere i saldi a stagione iniziata, e poi di quell'essere inutile che siede sulla panchina del Milan da 4 anni!!!! E' vero la rosa del Milan non ha un livello degno del blasone, ma nonostante questo abbiamo perso punti con squadre che sulla carta sono come noi se non peggio!! Allegri un male che va estirpato da subito!!!
Scritto: Martedì 29 Ottobre 2013
Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di Donato Boccadifuoco
Follia pura
Del 12 Aprile 2016
A 6 giornate dal termine della stagione, clamoroso ribaltone sulla panchina del Milan: fuori Mihajlovic, dentro Brocchi. Scelta folle!
Infelici e contenti
Del 03 Marzo 2016
A 11 partite dalla fine del campionato, il Milan può ancora ambire al terzo posto finale e ha conquistato la finale di Coppa Italia. La strada verso la piena ricostruzione è ancora lunga, ma c´è di che essere contenti.
6 politico
Del 09 Febbraio 2016
Il pareggio interno per 1-1 maturato nello scorso turno di campionato contro l´Udinese, riaccende gli interrogativi sui reali obiettivi del Milan per questa stagione.
4 punti (di sutura)
Del 05 Gennaio 2016
Con i "se" ed i "ma" non si fa certamente la storia, sarebbe però curioso provare ad ipotizzare come sarebbero cambiati i giudizi su questa prima parte di stagione del Milan con i 4 punti persi contro Carpi e Verona...
Milan, il listone di mercato
Del 22 Giugno 2015
Nel tentativo di tirarci, e tirarvi, su di morale, vi proponiamo una nostra personalissima lista di mercato con giocatori che il Milan dovrebbe provare a seguire per rinforzare la propria rosa.
Scommettiamo Con Donato Per... Atalanta - Milan: parola d'ordine "dignità", segno 2
Del 30 Maggio 2015
Ultimo "giorno di scuola" per Atalanta e Milan che si sfideranno questa sera allo stadio Atleti Azzurri d´Italia a partire dalle ore 20.45
Scommettiamo con Donato per... Sassuolo - Milan: match alla portata dei rossoneri, segno 2
Del 17 Maggio 2015
Per l´anticipo domenicale in campo alle 12.30 Sassuolo e Milan. Per i bookmaker rossoneri leggermente favoriti
SCOMMETTIAMO CON DONATO PER... MILAN - GENOA: MATCH DA TRIPLA, CONSIGLIAMO L´OVER 2.5
Del 29 Aprile 2015
Questa sera a San Siro si giocherà Milan - Genoa, ecco i nostri consigli per le vostre scommesse sportive...
SCOMMETTIAMO CON DONATO PER... PALERMO - MILAN: UN PO´ DI OTTIMISMO, SEGNO 2
Del 04 Aprile 2015
Questo pomeriggio Palermo - Milan. Riuscirà la squadra di Inzaghi a centrare finalmente il secondo successo consecutivo? Per noi, sì
SCOMMETTIAMO CON DONATO PER... FIORENTINA - MILAN: A TUTTO OVER
Del 16 Marzo 2015
In un campionato sempre più livellato verso il basso, il Milan questa sera a Firenze avrà la ghiottissima opportunità di avvicinare i piani alti della classifica. Pensate che con i 3 punti, il Diavolo tornerebbe addirittura a -8 dal terzo posto.
Cerca