« Tutti gli articoli della categoria Indiavolato

Ce l´ho con: pugili e perbenisti

Del 08/10/2013 di Donato Boccadifuoco


Ce l´ho con: pugili e perbenisti Dopo il nostro sfogo contro tutti, decidiamo di spostare l´attenzione verso gli episodi principali di questi ultimi giorni: la squalifica di Mexes e la gara contro l´Udinese a porte chiuse.

Visto che un ennesimo articolo di critica nei riguardi di società, allenatore o giocatori sarebbe senza dubbio risultato monotono e altamente ripetitivo, questa settimana decidiamo di mettere sotto i nostri indiavolati riflettori due vicende che analizzeremo separatamente nonostante abbiano nelle decisioni del giudice sportivo, Giampaolo Tosel, una radice comune: le 4 giornate di squalifica commissionate al difensore del Milan, Philippe Mexes, e la decisione di far disputare la gara tra Milan ed Udinese del prossimo 19 ottobre a porte chiuse, conseguentemente ai presunti cori discriminanti recitati da un gruppo di tifosi rossoneri presenti allo Juventus Stadium domenica scorsa.

 

Questione Mexes: tralasciando per un attimo la nostra fede calcistica, una premessa è d’obbligo: i gesti di violenza gratuita su di un campo da calcio sono assolutamente da condannare senza se e senza ma. Detto questo la decisione di Tosel di squalificare Mexes per 4 giornate può essere accolta con un misto di sentimenti tra la rabbia e la rassegnazione. Rabbia perché purtroppo pare che di questi tempi debbano essere sempre e solo i giocatori del Milan a finire forzatamente in cattiva luce quando spesso e volentieri interventi simili, compiuti da giocatori di altre squadre, non vengono quasi mai presi in considerazione; rassegnazione perché davanti ad un gesto folle compiuto da un nostro giocatore c’è comunque poco da recriminare. A tal proposito non ci resta che chiederci due cose: 1) Esiste un’effettiva scala di valori per cui un insulto alla terna arbitrale costa 3 giornate di squalifica ed un pugno ad un giocatore avversario 4? 2)Per quale motivo Allegri ha attaccato così duramente Mario Balotelli per le sue incandescenze verbali e ha invece voluto negare l’evidenza dinanzi al gesto di Mexes? Continuiamo a credere che le diottrie del tecnico livornese siano aumentate a dismisura dagli ormai celeberrimi tempi del goal di Muntari.

 

Questione San Siro: possono una cinquantina di tifosi in trasferta penalizzare 80000 persone che saranno costrette a vedere Milan – Udinese solo in televisione? Quella che in realtà appare come una domanda retorica non lo è affatto, visto che presunti cori di natura discriminante (non razziale, ma territoriale) hanno scatenato il secondo provvedimento consecutivo da parte di Giampaolo Tosel che questa volta prevede una multa da 50 mila euro e la chiusura dell’impianto sportivo di San Siro per una giornata. Oltretutto, se le norme in vigore non verranno drasticamente modificate, in caso di recidività da parte dei tifosi rossoneri, il terzo provvedimento disciplinare consecutivo causerebbe la sconfitta a tavolino per 0-3 nel prossimo impegno casalingo. Partiamo dal presupposto che questi cori sono risultati di dubbia veridicità e provenienza visto che molti dei presenti allo stadio ed il pubblico televisivo non si è accorto di niente. Ma se anche fosse, perché le sanzioni sulle discriminazioni territoriali esistono solo in Italia mentre nelle altre nazioni UEFA non sono nemmeno considerate? Nonostante sia chiaramente poco etico rivolgere insulti di qualsiasi tipo al prossimo, appare naturale mettere in risalto alcune caratteristiche chiave della persona da insultare nello sproloquio da proferire. Mi spiego meglio: se una persona è corpulenta appare naturale insultarla con il termine grosso, se bassa con il termine nano, se dalle dubbie qualità intellettive con stupido, se dedito esclusivamente allo studio con secchione… Tutti questi esempi possono farci capire che gli sfottò, oltre ad aver sempre fatto parto del calcio, sono solo un effetto collaterale delle naturali antipatie tra tifosi di diversa fazione. Anche su tale questione non esiste alcuna norma oggettiva ratificata, a questo punto sarebbe anche lecito aspettarsi l’automatica squalifica degli stadi anche per eventuali cori contro la pelata di Galliani e la folta capigliatura artificiale di Conte, non vedo perché non possa essere inserita anche la discriminante capillare oltre a quella territoriale (SARCASM). 

 

Ogni tanto bisognerebbe prendersi meno sul serio: ben vengano le 4 giornate di squalifica a Mexes, ma chiudere uno stadio solo per aver dato del napoletano ad un napoletano ci sembra francamente paradossale.

 

Donato Boccadifuoco

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di Donato Boccadifuoco
Follia pura
Del 12 Aprile 2016
A 6 giornate dal termine della stagione, clamoroso ribaltone sulla panchina del Milan: fuori Mihajlovic, dentro Brocchi. Scelta folle!
Infelici e contenti
Del 03 Marzo 2016
A 11 partite dalla fine del campionato, il Milan può ancora ambire al terzo posto finale e ha conquistato la finale di Coppa Italia. La strada verso la piena ricostruzione è ancora lunga, ma c´è di che essere contenti.
6 politico
Del 09 Febbraio 2016
Il pareggio interno per 1-1 maturato nello scorso turno di campionato contro l´Udinese, riaccende gli interrogativi sui reali obiettivi del Milan per questa stagione.
4 punti (di sutura)
Del 05 Gennaio 2016
Con i "se" ed i "ma" non si fa certamente la storia, sarebbe però curioso provare ad ipotizzare come sarebbero cambiati i giudizi su questa prima parte di stagione del Milan con i 4 punti persi contro Carpi e Verona...
Milan, il listone di mercato
Del 22 Giugno 2015
Nel tentativo di tirarci, e tirarvi, su di morale, vi proponiamo una nostra personalissima lista di mercato con giocatori che il Milan dovrebbe provare a seguire per rinforzare la propria rosa.
Scommettiamo Con Donato Per... Atalanta - Milan: parola d'ordine "dignità", segno 2
Del 30 Maggio 2015
Ultimo "giorno di scuola" per Atalanta e Milan che si sfideranno questa sera allo stadio Atleti Azzurri d´Italia a partire dalle ore 20.45
Scommettiamo con Donato per... Sassuolo - Milan: match alla portata dei rossoneri, segno 2
Del 17 Maggio 2015
Per l´anticipo domenicale in campo alle 12.30 Sassuolo e Milan. Per i bookmaker rossoneri leggermente favoriti
SCOMMETTIAMO CON DONATO PER... MILAN - GENOA: MATCH DA TRIPLA, CONSIGLIAMO L´OVER 2.5
Del 29 Aprile 2015
Questa sera a San Siro si giocherà Milan - Genoa, ecco i nostri consigli per le vostre scommesse sportive...
SCOMMETTIAMO CON DONATO PER... PALERMO - MILAN: UN PO´ DI OTTIMISMO, SEGNO 2
Del 04 Aprile 2015
Questo pomeriggio Palermo - Milan. Riuscirà la squadra di Inzaghi a centrare finalmente il secondo successo consecutivo? Per noi, sì
SCOMMETTIAMO CON DONATO PER... FIORENTINA - MILAN: A TUTTO OVER
Del 16 Marzo 2015
In un campionato sempre più livellato verso il basso, il Milan questa sera a Firenze avrà la ghiottissima opportunità di avvicinare i piani alti della classifica. Pensate che con i 3 punti, il Diavolo tornerebbe addirittura a -8 dal terzo posto.
Cerca