« Tutti gli articoli della categoria Indiavolato

Ce l'ho con: Robinho!

Del 18/09/2013 di Donato Boccadifuoco


Ce l'ho con: Robinho! Signore e signori oggi vorrei presentarvi l´unico giocatore brasiliano incapace di stoppare un pallone. Lui, l´inimitabile, il solo, il sommo, l´eccelso cecchino Robson De Souza in arte Robinho!

Chi da anni segue la nostra testata giornalistica ed in particolar modo i miei articoli sull’universo rossonero, è sicuramente a conoscenza che solitamente nel titolo di questa rubrica uso una perifrasi per indicare l’imputato di turno. Questa volta però ho deciso di cambiare leggermente impostazione considerando che a volte una singola parola è più indicata ad affrontare l’argomento: la parola di oggi è chiaramente Robinho!

 

C’era una volta, e purtroppo c’è ancora, uno dei giocatori più sopravvalutati dell’intero panorama calcistico mondiale, quel giocatore è conosciuto con il nome di Robinho. Aggettivato da molti come un giocatore funambolico capace di dribbling ubriacanti, velocità d’esecuzione e freddezza sotto porta, Robinho è arrivato al Milan nell’estate del 2010 in sostituzione dell’uscente Marco Borriello. Tale giocatore ha avuto la fortuna di arrivare durante un nostro incredibile anno di grazia: quando la società era disposta a spendere sul mercato ed Allegri poteva ancora essere indicato come un allenatore di calcio prima che il goal annullato a Muntari lo facesse precipitare verso la demenza senile. Nella sua prima stagione in maglia rossonera Robinho ha realizzato la bellezza di 14 goal in campionato. Come si fa a criticare un giocatore del genere? Partiamo da due considerazioni: la prima è che il merito di quei 14 goal va quasi interamente ad un certo Zlatan Ibrahimovic, giocatore capace di mandare a rete più volte anche giocatori dalla scarsissima vena realizzativi come Boateng e Nocerino; la seconda è che di goal stagionali ne avrebbe potuti segnare almeno 30 se solo fosse stato dotato di piedi educati e freddezza da vero bomber. Vi invito a guardarvi alcuni video dei goal clamorosi sbagliati da Robinho durante la sua permanenza in rossonero per avere un’idea precisa dell’argomento.

 

Dopo la prima stagione, che ad ogni modo numeri alla meno può giudicarsi sufficiente, ecco che inizia la lenta ed inesorabile parabola discendente del giocatore. A mio modesto avviso l’unica vera dote di Robinho è sempre stata la corsa ed il sacrificio tattico, entrambe però sono venute meno visto il palese aumento di peso del giocatore che gli ha tolto di fatto le uniche due qualità che gli hanno permesso di diritto l’ingresso nel calcio che conta. Come se non bastasse, Robinho è indirettamente complice di alcune incomprensibili scelte di mercato della società rossonera. Da circa un anno infatti il Milan prova a forzare un suo ritorno in patria e durante l’ultima estate ha rispedito al mittente (il Santos) un’offerta di 3 milioni di euro. Pochi direte voi? Sbagliato, ottimi direi anche perché oltre a togliersi un pesante ingaggio (ricordiamo che questo giocatore percepisce uno stipendio annuale di 2.5 milioni di euro), il Milan avrebbe potuto aggiungere 9 milioni di euro e portarsi a casa Carlos Tevez invece di permettere al giocatore argentino di andare a rinforzare la concorrenza. Le brutte notizie però non finiscono qui: Robinho ha infatti un contratto che lo lega al Milan per i prossimi 3 anni e dubitiamo fortemente che qualsiasi squadra del pianeta sia disposta ad acquistarlo per le cifre misteriosamente stimate dalla società rossonera. 

 

Un giocatore lento, discontinuo ed imbarazzante: innumerevoli infatti i tocchi di palla sbagliati nella recente partita contro il Torino in cui ha messo in mostra un tentativo di passaggio no-look da campetto di quarta categoria. Non capiamo pertanto perché il sommo profeta della panchina, non c’è bisogno di nomi per capire di chi sto parlando, continui a farlo scendere in campo al posto di El Shaarawy prima e Matri poi. Indicatemi anche solo una qualità di Robinho (le “fantastiche” foto postate sui suoi account social non valgono) e sono pronto a mettere in discussione ogni mia parola.

 

Questa sera c’è il Celtic, appuntamento assolutamente da non sbagliare, e scusatemi se preferisco di gran lunga vedere in campo lo sloveno Birsa piuttosto che un giocatore che si fa fatica a definire tale

 

Donato Boccadifuoco

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di Donato Boccadifuoco
Follia pura
Del 12 Aprile 2016
A 6 giornate dal termine della stagione, clamoroso ribaltone sulla panchina del Milan: fuori Mihajlovic, dentro Brocchi. Scelta folle!
Infelici e contenti
Del 03 Marzo 2016
A 11 partite dalla fine del campionato, il Milan può ancora ambire al terzo posto finale e ha conquistato la finale di Coppa Italia. La strada verso la piena ricostruzione è ancora lunga, ma c´è di che essere contenti.
6 politico
Del 09 Febbraio 2016
Il pareggio interno per 1-1 maturato nello scorso turno di campionato contro l´Udinese, riaccende gli interrogativi sui reali obiettivi del Milan per questa stagione.
4 punti (di sutura)
Del 05 Gennaio 2016
Con i "se" ed i "ma" non si fa certamente la storia, sarebbe però curioso provare ad ipotizzare come sarebbero cambiati i giudizi su questa prima parte di stagione del Milan con i 4 punti persi contro Carpi e Verona...
Milan, il listone di mercato
Del 22 Giugno 2015
Nel tentativo di tirarci, e tirarvi, su di morale, vi proponiamo una nostra personalissima lista di mercato con giocatori che il Milan dovrebbe provare a seguire per rinforzare la propria rosa.
Scommettiamo Con Donato Per... Atalanta - Milan: parola d'ordine "dignità", segno 2
Del 30 Maggio 2015
Ultimo "giorno di scuola" per Atalanta e Milan che si sfideranno questa sera allo stadio Atleti Azzurri d´Italia a partire dalle ore 20.45
Scommettiamo con Donato per... Sassuolo - Milan: match alla portata dei rossoneri, segno 2
Del 17 Maggio 2015
Per l´anticipo domenicale in campo alle 12.30 Sassuolo e Milan. Per i bookmaker rossoneri leggermente favoriti
SCOMMETTIAMO CON DONATO PER... MILAN - GENOA: MATCH DA TRIPLA, CONSIGLIAMO L´OVER 2.5
Del 29 Aprile 2015
Questa sera a San Siro si giocherà Milan - Genoa, ecco i nostri consigli per le vostre scommesse sportive...
SCOMMETTIAMO CON DONATO PER... PALERMO - MILAN: UN PO´ DI OTTIMISMO, SEGNO 2
Del 04 Aprile 2015
Questo pomeriggio Palermo - Milan. Riuscirà la squadra di Inzaghi a centrare finalmente il secondo successo consecutivo? Per noi, sì
SCOMMETTIAMO CON DONATO PER... FIORENTINA - MILAN: A TUTTO OVER
Del 16 Marzo 2015
In un campionato sempre più livellato verso il basso, il Milan questa sera a Firenze avrà la ghiottissima opportunità di avvicinare i piani alti della classifica. Pensate che con i 3 punti, il Diavolo tornerebbe addirittura a -8 dal terzo posto.
Cerca