« Tutti gli articoli della categoria L'avversario del Milan

La Fiorentina dei palleggiatori

Del 06/04/2013 di


La Fiorentina dei palleggiatori Si deciderà probabilmente a centrocampo la sfida del Franchi con i viola abilissimi palla al piede.

Sotto il sole intenso delle 12.30 il Milan sfida la Fiorentina al Franchi per la 31.a giornata di serie A. In termini di classifica sarà una sfida decisiva ai fini del terzo posto. Come è stato più volte ripetuto la Fiorentina rappresenta la squadra più ostile per la corsa Champions ed è molto rispettata dall'ambiente rossonero. Particolarmente apprezzato è il mister Vincenzo Montella, capace di dare al Catania prima e alla stessa Fiorentina poi, un gran gioco quasi in stile Barcellona. La squadra toscana, nell'ultima gara persa a Cagliari, ha dovuto e dovrà riunciare a Stevan Jovetic per uno stiramento muscolare. Il montenegrino, fiore all'occhiello di Montella, sarà presumibilmente sostituito dal buon "vecchio" Luca Toni. All'andata a San Siro, la Fiorentina si impose 3-1 sui rossoneri. Proprio quella fu l'ultima partita del Milan imbambolato,senza idee e quasi spacciato di inizio stagione che adesso è solo un brutto ricordo. La squadra viola, in questo campionato, ha alternato momenti di altissimo livello a periodi di grande appannamento sia a livello di gioco che di risultati. Montella farà della superiorità numerica a centrocampo la sua arma vincente. Nonostante la rosa necessiti di ulteriori accorgimenti, si può ritenere che la squadra viola abbia disputato una stagione più che soddisfacente. Dal canto suo il Milan nelle prossime partite si gioca praticamente l'accesso alla prossima Champions League. Infatti dopo la gara di Firenze, la squadra di Allegri ospiterà il Napoli a San Siro e successivamente affronterà la Juventus a Torino. Quella di Firenze sarà una partita del tutto speciale per Riccardo Montolivo, ex grande capitano viola.
Queste le probabili formazioni in campo:
Fiorentina (4-3-3): Viviano; Tomovic, Compper, Savic, Pasqual; Aquilani, Pizarro, Borja Valero; Cuadrado, Toni, Ljajic.
Milan (4-3-3): Abbiati, Abate, Mexes, Zapata, De Sciglio; Flamini, Montolivo, Muntari; Boateng, Balotelli, El Shaarawy.

Lo SPAURACCHIO di questa giornata è Borja Valero. L'ex Villareal ha ripagato appieno i sette milioni spesi dalla società viola. Lo spagnolo si sta dimostrando uomo imprescindibile del centrocampo capace di dare qualità e giocate alla manovra toscana. Il suo primo e finora unico goal in Serie A l'ha segnato proprio all'andata a San Siro.

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di
L'anno scorso fu risvolta,quest'anno...anche?
Del 21 Settembre 2013
Il Milan affronta il club più in forma d'Italia in un match che è già da dentro o fuori per i rossoneri per la lotta scudetto.
Parte l'offensiva dal Monaco per Boateng
Del 21 Maggio 2013
Giunge voce che dal principato sarebbe pronta un'offerta di 15 milioni per il ghanese.
"Premio guastafeste 2013" : Siena o Pescara?
Del 18 Maggio 2013
Gli avversari di Milan e Fiorentina,entrambi retrocessi, hanno l'occasione di decidere la corsa Champions.
Altro sgarbo ai cari cugini?
Del 14 Maggio 2013
Mancini al Milan: è un'ipotesi piuttosto remota, ma i dispetti di mercato tra Inter e Milan sono sempre dietro l'angolo.
Torino: non si raccoglie quanto si semina
Del 04 Maggio 2013
Il Torino ,nonostante abbia espresso un ottimo gioco, si trova in una posizione a rischio per quanto riguarda la sua permanenza in A.
Il Catania a San Siro: "Niente da perdere,tutto da conquistare!"
Del 27 Aprile 2013
I siciliani dopo aver conquistato la salvezza con parecchio anticipo puntano al sogno Europa League.
Il nuovo 3-5-1-1 bianconero tutto per POGBA
Del 20 Aprile 2013
La crescita esponenziale del francese ha costretto Antonio Conte a inserirlo stabilmente nell'undici titolare.
Il Napoli sulle ali in tutti i sensi:d'entusiasmo ed esterne
Del 13 Aprile 2013
I partenopei godono di un ottimo periodo di forma e baseranno il proprio gioco sugli esterni con Maggio e Zuniga chiamati ad un grande prova.
Passaggio di consegne a Verona: da Pellissier a Paloschi
Del 28 Marzo 2013
Alberto Paloschi ha ormai preso stabilmente il posto del grande bomber Pellissier.
Impegno e cuore per il Sannino-bis
Del 15 Marzo 2013
Il tecnico campano,esonerato dopo solo tre giornate,promette il massimo impegno dei suoi giocatori.
Cerca