« Tutti gli articoli della categoria L'avversario del Milan

L'anno scorso fu risvolta,quest'anno...anche?

Del 21/09/2013 di


L'anno scorso fu risvolta,quest'anno...anche? Il Milan affronta il club più in forma d'Italia in un match che è già da dentro o fuori per i rossoneri per la lotta scudetto.

17 NOVEMBRE 2012. Il Milan è sotto di due goal al San Paolo. Al minuto 82 e al minuto 89 una cresta brilla più di ogni altra,è quella del Faraone El Shaarawy che rende reale una grande rimonta che rilancia il Milan. E' la classica partita della svolta,quella che ti dà morale,forza e autostima. Domenica Stephan non ci sarà(ahi noi),ma le analogie con la partita dell'anno passato sono tante. Inizio stentato,problemi di modulo e condizione fisica approsimativa sono su tutte le maggiori preoccupazioni di Max Allegri. Il tecnico toscano ritrova alcune pedine importanti come Abate, Poli e Niang. Per questo Napoli non potrebbero bastare,ma di certo renderanno il Milan leggermente più competitivo. E' il Napoli di Higuain,Hamsik,Insigne ma soprattutto del "vendicatore" del calcio italiano: Rafa Benitez. Lo spagnolo nella sua precedente e unica esperienza italiana alla guida dell'Inter fu trattato a "pesci in faccia". Considerato la brutta,anzi l'orrenda, copia del "santo" Mou non seppe dare prova delle sue grandi qualità di manager. Ora il Napoli è suo,meglio dire Napoli è sua. Rafè ha conquistato tutti,il presidente De Laurentiis in primis. La squadra in pochi mesi è diventata grande a sua immagine e somiglianza. Hamsik e Higuain sono una coppia micidiale in termini realizzativi,Insigne e Callejon sono sulla strada della consacrazione. Cavani e Mazzarri sono pressocchè dimenticati.

Queste le probabili formazioni della 4a giornata:

Milan(4-3-1-2): Abbiati; Abate, Mexes, Zapata, Emanuelson; Poli, De Jong, Muntari; Robinho; Matri, Balotelli

Napoli(4-2-3-1):  Reina; Maggio, Albiol, Britos, Zuniga; Behrami, Inler; Callejon, Hamsik, Insigne; Higuain

 

Lo SPAURACCHIO di questa giornata è Josè Maria Callejon. L'ex Real in questa prima parte di stagione ha stregato tutti. Lo spagnolo, giudicandolo dai numeri fa paura con i 3 centri su 3 in campionato. Alla corte di Josè Mourinho ha saputo ritagliarsi i suoi spazi ma con parecchia discontinuità. Le sua velocità associata a dribbling e incursioni potrebbe tagliare fuori la discreta difesa del Milan.


Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di
Parte l'offensiva dal Monaco per Boateng
Del 21 Maggio 2013
Giunge voce che dal principato sarebbe pronta un'offerta di 15 milioni per il ghanese.
"Premio guastafeste 2013" : Siena o Pescara?
Del 18 Maggio 2013
Gli avversari di Milan e Fiorentina,entrambi retrocessi, hanno l'occasione di decidere la corsa Champions.
Altro sgarbo ai cari cugini?
Del 14 Maggio 2013
Mancini al Milan: è un'ipotesi piuttosto remota, ma i dispetti di mercato tra Inter e Milan sono sempre dietro l'angolo.
Torino: non si raccoglie quanto si semina
Del 04 Maggio 2013
Il Torino ,nonostante abbia espresso un ottimo gioco, si trova in una posizione a rischio per quanto riguarda la sua permanenza in A.
Il Catania a San Siro: "Niente da perdere,tutto da conquistare!"
Del 27 Aprile 2013
I siciliani dopo aver conquistato la salvezza con parecchio anticipo puntano al sogno Europa League.
Il nuovo 3-5-1-1 bianconero tutto per POGBA
Del 20 Aprile 2013
La crescita esponenziale del francese ha costretto Antonio Conte a inserirlo stabilmente nell'undici titolare.
Il Napoli sulle ali in tutti i sensi:d'entusiasmo ed esterne
Del 13 Aprile 2013
I partenopei godono di un ottimo periodo di forma e baseranno il proprio gioco sugli esterni con Maggio e Zuniga chiamati ad un grande prova.
La Fiorentina dei palleggiatori
Del 06 Aprile 2013
Si deciderà probabilmente a centrocampo la sfida del Franchi con i viola abilissimi palla al piede.
Passaggio di consegne a Verona: da Pellissier a Paloschi
Del 28 Marzo 2013
Alberto Paloschi ha ormai preso stabilmente il posto del grande bomber Pellissier.
Impegno e cuore per il Sannino-bis
Del 15 Marzo 2013
Il tecnico campano,esonerato dopo solo tre giornate,promette il massimo impegno dei suoi giocatori.
Cerca