Milanello
Milanello, il centro sportivo dove si allena regolarmente il Milan, è ad oggi uno dei centri sportivi più all’avanguardia in tutta Europa.

L'ingresso di Milanello

Il centro sportivo si trova a Varese, a circa 50 km da Milano, e fu inaugurato nel 1963 per volere di Andrea Rizzoli. Quando arrivò Silvio Berlusconi alla guida del Milan nel 1986, Milanello fu sottoposto ad un’importante ristrutturazione, dato che il nuovo presidente aveva come obiettivo di mettere a disposizione dei tecnici e dei calciatori un impianto studiato per le loro necessità.

LA STRUTTURA

Milanello è infatti composto di 6 campi regolamentari, di uno in erba sintetica (35 mt. X 30), e di un campetto esterno con fondo in erba chiamato “gabbia”, perché circondato da un muro alto 2.30mt. e una recinzione di 2.50mt. Il sentiero ricavato nel bosco viene utilizzato durante la stagione per la preparazione fisica dei calciatori (corsa e bicicletta), ma anche per il recupero dei giocatori infortunati.

Nella palazzina a due piani sono presenti gli uffici, le camere dei calciatori, la sala del caminetto, la sala tv, la sala biliardo, il bar, la cucina, le due sale da pranzo, la sala stampa, la sala riunioni, la lavanderia, la stireria, il centro medico. Accanto alla palazzina che è il corpo centrale del centro, c’è la “foresteria”, dove vivono alcuni calciatori della Primavera. Questi ragazzi, che provengono anche dall’estero, vanno a scuola regolarmente e nel pomeriggio si recano a Milanello per l’allenamento giornaliero sul campo messo a loro disposizione.

In un edificio separato dal corpo centrale ci sono gli spogliatoi: uno per la Prima Squadra, l’altro per la Primavera. In più esiste una palestra all’avanguardia dotata di attrezzature Technogym di ultima generazione. Questa palestra è stata inoltre da poco completamente rinnovata con le nuovissime tecnologie Technogym, ampliata e rinnovata anche esteticamente. Oggi la struttura è considerata la numero uno al mondo da tutti gli osservatori internazionali. Per questo spesso la Nazionale Italiana sceglie Milanello per effettuare gli allenamenti in vista di competizioni importanti come gli Europei o i Mondiali.

MILAN LAB

Milanello da qualche anno ospita un avanzato centro medico specializzato, il MilanLab, che permette di migliorare le prestazioni dei calciatori attraverso terapie mirate per le esigenze di ogni giocatore.Il Laboratorio opera dal Marzo del 2002 e coniuga tecnologia e scienza per rispondere alle diverse necessità del benessere della singola persona.

MilanLab si avvale dei dati raccolti nell’arco degli anni per gestire le prestazioni future. La conservazione dei dati è infatti un processo fondamentale nel progresso metodologico del Laboratorio. Per ogni singolo soggetto quindi, MilanLab è in grado di elaborare attraverso i dati immagazzinati la sua storia unica e non duplicabile. E’ proprio la ricerca di quest’unicità che rende altrettanto unico il lavoro di MilanLab.

Questo processo permette una costante elaborazione delle cause e degli effetti stabilendone le relative correlazioni e permettendo di rendere evidenti e oggettivi i motivi per i quali gli eventi positivi e negativi si manifestano.

Il Laboratorio guarda alla salute del calciatore e studia quali possono essere le linee guida da seguire per la gestione ottimale di ogni atleta. Due sono i punti principali: la prevenzione e l’approccio sistemico. Il primo mira alla protezione al fine di cautelarsi da mali futuri e il secondo invece, fa riferimento al fatto che una società, una squadra di calcio, una persona, un atleta, sono “sistemi integrati” formati da sottosistemi la cui efficienza determina l’equilibrio complessivo. Quindi il rendimento complessivo è dato dal benessere di ogni singolo sottosistema. MilanLab coniuga quindi conoscenze provenienti da diversi settori, quali le scienze Motorie, le scienze biochimiche, la psicologia, la chiropratica, le neuroscienze, l’information technology, sistemi di analisi complessi (reti neurali, business intelligence).
MilanLab lavora non solo per la Prima Squadra, ma anche per il settore giovanile e per il progetto Milan Junior, per studiare le prestazioni dei giocatori in erba e migliorarne o prevenirne il rendimento futuro.

Cerca