« Tutti gli articoli della categoria Milanissimo

O la Cina o i giovani

Del 31/05/2016 di PierGiorgio Danuol


O la Cina o i giovani Riepiloghiamo le ultime dichiarazioni di Silvio Berlusconi in attesa di notizie sulla trattativa con i cinesi.

In attesa dell’esito della trattativa tra l’A.C. Milan e la cordata cinese, il presidente Berlusconi esprime un paio di opinioni sul futuro del Milan, sui tifosi, su Paolo Maldini e sugli allenatori preferiti; per quanto riguarda il popolo rossonero Berlusconi va all'attacco: "Non hanno memoria, i 25 anni di pranzo a caviale e champagne sono stati da molti dimenticati ma li capisco, l'amore per il Milan può spingere a un’irriconoscenza verso chi è stato alla base di questi successi". Di memoria ne abbiamo fin troppa, tutti ricordano il 20 febbraio 1986, giorno in cui un Milan sull’orlo del fallimento fu acquisito da Silvio Berlusconi e nel giro di pochi anni portato sul tetto del mondo, ventotto trofei in trent’anni, otto scudetti, una coppa Italia, sei supercoppe italiane, cinque coppe dei campioni, cinque supercoppe europee, due coppe intercontinentali, un mondiale per club, numeri e vittorie imparate a memoria ed indimenticabili, altro che irriconoscenza. Molto spesso il tifoso rossonero è stato accusato di aver dimenticato quanto vinto in trent’anni di non essere riconoscente verso la società ma si tratta di un fraintendimento, nessuna accusa alla società ma solamente una dimostrazione di come il Milan abbia smarrito quei valori, stile, rispetto che ne aveva fatto un club modello per moltissime altre società. Anni di insuccessi si possono accettare, di campionati da spettatori, di stagioni fuori dalla champions league ma quello che non è mai stato accettato è il modo in cui è maturato tutto questo, dalle cessioni dell’estate 2012 alla mancanza di organizzazione, di un progetto vincente, a proclami di vittorie che poi non si sono mai tradotti in risultati vincenti, a cambi di allenatore che un tempo erano utopie per il Milan. E’ questo quello che i tifosi rimproverano alla società che per la terza estate consecutiva si ritrova a dover ricostruire una squadra in mezzo all’incertezza e diffidenza generale. Una volta tanto diciamo noi tifosi “mi consenta” presidente, mai e poi mai metteremo in discussione quanto ha fatto per i nostri colori e quanto ci ha fatto gioire in oltre vent’anni di sua presidenza.
Noi tutti vorremo tornare presto protagonisti, ritornare a lottare per lo scudetto, ritornare a calcare i palcoscenici europei ma sappiamo bene che nulla si costruisce dall’oggi al domani, se arriverà la cessione del club ai cinesi ci aspettiamo che siano poste le basi per ritornare competitivi e soprattutto che ci sia un progetto a lungo termine; a questo punto la cessione sembra l’unica alternativa possibile, in caso contrario il presidente ha annunciato che si procederà a ripartire con un Milan giovane ed italiano ma con prospettive di vittoria molto lontane. Aspettiamo l’esito della trattativa e poi inizieremo a capire che estate ci aspetta ben sapendo e comprendendo che un club prestigioso ed importante come il Milan non può essere ceduto al primo offerente ma solamente dopo attente analisi a trecentosessanta gradi per non rischiare quanto sta succedendo dall’altra parte dei Navigli.
Un altro punto su cui si sofferma il presidente è Donnarumma dichiarandolo incedibile a fronte di qualsiasi offerta dovesse arrivare in via Aldo Rossi; il giovane portiere rappresenta l’ossatura di giovani da cui ripartire e visto il campionato disputato dall’estremo difensore rossonero non può che essere altrimenti.
Il capitolo Paolo Maldini in società sembra sempre più lontano o quantomeno non appaiono al momento trattative per riportare il fuoriclasse rossonero all’interno del club; "Ho sentito anche io questa voce, ma non credo che Paolo sia disponibile perché è entrato come socio in una società in America, quindi ormai ha tracciato una strada dove si vede americano", questo è quello che afferma il presidente.
Ultimo capitolo affrontato è quello sulle preferenze di gioco ed allenatori; “tra gli allenatori facevo la corte a Guardiola, che poi è andato al Bayern, e ora al Manchester City, il gioco espresso dal suo Barcellona è quello che mi soddisfaceva di più” ha spiegato Berlusconi.
Non poteva mancare poi un accenno a Zlatan Ibrahimovic ed un suo possibile ritorno in rossonero; “E’ un sogno impossibile, per prenderlo ci vogliono i soldi del Monopoli”. Monopoli o non monopoli ci sembra che un investimento così oneroso per un giocatore che va verso i trentacinque anni sia eccessivo pur essendo un calciatore che ti garantisce reti, gioco, pericolosità in attacco, carisma ma limitato a due stagioni e quindi non in linea con il progetto di ricostruire la squadra per il futuro.

Piergiorgio Danuol

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di PierGiorgio Danuol
Juventus - Milan 2 - 1, le pagelle rossonere
Del 11 Marzo 2017
Donnarumma super, bene Deulofeu.
Le pagelle di Milan - Chievo 3 - 1
Del 05 Marzo 2017
Bacca il migliore, bene Sosa e Deulofeu
Campionato 2016-2017, Sassuolo - Milan 0 - 1
Del 03 Marzo 2017
Nono goal in campionato per Bacca
Campionato 2016-2017, Milan - Fiorentina 2 - 1
Del 25 Febbraio 2017
Prima rete in rossonero per Deulofeu
Mille volte Carletto!
Del 24 Febbraio 2017
Traguardo prestigioso per il nostro Carletto Ancelotti, mille panchine in carriera, da Reggio Emilia a Monaco di Baviera.
Le pagelle di Milan - Fiorentina 2 - 1
Del 20 Febbraio 2017
Kucka e Deulofeu i migliori, male Bacca
Campionato 2016-2017, Lazio - Milan 1 - 1
Del 15 Febbraio 2017
Sesta rete stagionale per Suso, quinto pareggio in campionato
Le pagelle di Lazio - Milan 1 - 1
Del 14 Febbraio 2017
Donnarumma e Suso salvano il Milan, ottimo ingresso di Sosa
Campionato 2016-2017, Bologna - Milan 0 - 1
Del 11 Febbraio 2017
Vittoria in nove contro undici, giĆ  sette espulsioni in campionato
Le pagelle di Bologna - Milan 0 - 1
Del 08 Febbraio 2017
Donnarumma il migliore, bene Deulofeu
Cerca