« Tutti gli articoli della categoria Milanissimo

Tutto fermo...

Del 19/07/2016 di PierGiorgio Danuol


Tutto fermo... In casa rossonera nulla si muove ma neppure le concorrenti stanno correndo...

Sono trascorse due settimane di ritiro, un’amichevole disputata, un’imminente tourneè americana alle porte ma di mercato e del futuro della società nulla si sa; fino ad oggi un unico acquisto, Lapadula dal Pescara, il resto rosa pressoché simile a quella della passata stagione. Sono rientrati dai vari prestiti Gabriel, Paletta, Matri, Suso, Vangioni arrivato dal River Plate; in uscita Balotelli tornato al Liverpool, Mexes, Boateng ed Alex a fine contratto, Abbiati a fine carriera, Agazzi al Cesena. I nomi che circolano in questi giorni sono quelli di Zielinski dell’Udinese, Musacchio del Villareal, Mustafi del Valencia, Kovacic ed Arbeloa del Real Madrid; per ora nulla di fatto, molte voci, smentite, ipotesi ma a Milanello calma piatta. Ad oggi ci troviamo con un Milan schierato con Donnarumma tra i pali, Abate, Antonelli e De Sciglio in lotta per due posti sulle fasce, Paletta e Romagnoli coppia centrale, Montolivo, Bertolacci e Kucka o Poli a centrocampo, Bonaventura, Lapadula e Niang in avanti, Honda e Bacca in stand-by. Poco o nulla di entusiasmante ma la situazione purtroppo è questa.
Le ultime notizie societarie riguardano l’ulteriore rinvio della firma sul preliminare che dovrebbe arrivare entro fine luglio, mentre le ultime voci parlano di una possibile cessione dell’intero pacchetto azionario e non più dell’80% e nei due successivi anni del restante 20% ma subito il 100%. Solite cifre, ovvero cinquecento milioni di euro ma i tanti soldi entrerebbero al closing di settembre, ovvero a mercato terminato. Dunque per ora niente rafforzamento, niente acquisti, zero entusiasmo dei tifosi, più ombre che luci sulla stagione che sta per iniziare; mercato totalmente bloccato, sia in entrata sia in uscita visto che anche l’eventuale partenza di Bacca non è più così certa dopo il rifiuto del giocatore al trasferimento al West Ham. L’unica consolazione per i tifosi rossoneri è che anche le concorrenti non stanno recitando la parte da protagonista del mercato se si eccettua la Juventus che ha già acquistato Pjanic, Dani Alves, Benatia; i nostri cugini nerazzurri sono già nelle mani dei cinesi ma di fatto anche il loro mercato è in fase di stallo, l’unico acquisto è Banega dal Siviglia già annucciato al termine del campionato, per il resto molti rientri da prestiti. Il Napoli ha acquistato Giaccherini dal Sunderland e Tonelli dall’Empoli, il resto delle trattative riguardano la questione Higuain e la clausola rescissoria che pare la Juventus non sia disponibile a pagare. La Roma ha perso Pjanic, Maicon, Digne, Ljajic, riscattato El Shaarawy dal Milan e Juan Jesus dall’Inter; la Fiorentina ha visto il ritorno di Pepito Rossi dal prestito al Levante e per il resto alcuni fine prestito di scarso richiamo. La Lazio praticamente non pervenuta dal mercato.
Manca ancora un mese alla fine del calcio mercato, tutto può ancora succedere, i soldi potrebbero arrivare prima del previsto e di conseguenza la rosa rossonera essere completamente stravolta e rafforzata, spesso la società ci ha abituati a colpi dell’ultimo giorno se non dell’ultima ora ma il timore è che a fine agosto ormai i colpi migliori siano andati e soprattutto di trovarsi con una squadra nuova e non ancora amalgamata dal ritiro estivo. L’unica certezza ad oggi è quella dell’allenatore, Vincenzo Montella è senz’altro il motivo che fa sperare di vedere un Milan finalmente giocare a calcio, divertire, essere padrone del campo e non essere più in balia di qualsiasi avversario soprattutto a San Siro dove ultimamente troppe squadre arrivavano con disinvoltura e supponenza. Se Montella ci riuscirà con questa rosa avrà senz’altro fatto un capolavoro visto che di fuoriclasse non ce ne sono, se invece, come gli auguriamo, avrà giocatori di livello, di ottima tecnica e funzionali al gioco che intende proporre allora siamo sicuri che potremmo finalmente tornare ad essere protagonisti in Italia.
L’unica cosa che vogliamo dalla società è chiarezza sul futuro, sulla stagione che andremo a disputare; sia essa cinese o ancora nelle mani di Silvio Berlusconi vorremo una volta per tutte che siano ben chiari gli obiettivi stagionali per non incorrere poi negli equivoci già visti in passato facendo intendere che le rose allestite erano in grado di lottare con qualsiasi avversario. 
Un mese all’inizio del campionato, un mese per capire quale sarà il Milan di Montella, il sesto allenatore negli ultimi tre anni, tutti e sei sfortunatamente accomunati da rose di livello tutt’altro che eccelso.



Piergiorgio Danuol

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di PierGiorgio Danuol
Juventus - Milan 2 - 1, le pagelle rossonere
Del 11 Marzo 2017
Donnarumma super, bene Deulofeu.
Le pagelle di Milan - Chievo 3 - 1
Del 05 Marzo 2017
Bacca il migliore, bene Sosa e Deulofeu
Campionato 2016-2017, Sassuolo - Milan 0 - 1
Del 03 Marzo 2017
Nono goal in campionato per Bacca
Campionato 2016-2017, Milan - Fiorentina 2 - 1
Del 25 Febbraio 2017
Prima rete in rossonero per Deulofeu
Mille volte Carletto!
Del 24 Febbraio 2017
Traguardo prestigioso per il nostro Carletto Ancelotti, mille panchine in carriera, da Reggio Emilia a Monaco di Baviera.
Le pagelle di Milan - Fiorentina 2 - 1
Del 20 Febbraio 2017
Kucka e Deulofeu i migliori, male Bacca
Campionato 2016-2017, Lazio - Milan 1 - 1
Del 15 Febbraio 2017
Sesta rete stagionale per Suso, quinto pareggio in campionato
Le pagelle di Lazio - Milan 1 - 1
Del 14 Febbraio 2017
Donnarumma e Suso salvano il Milan, ottimo ingresso di Sosa
Campionato 2016-2017, Bologna - Milan 0 - 1
Del 11 Febbraio 2017
Vittoria in nove contro undici, giĆ  sette espulsioni in campionato
Le pagelle di Bologna - Milan 0 - 1
Del 08 Febbraio 2017
Donnarumma il migliore, bene Deulofeu
Cerca