« Tutti gli articoli della categoria Racconti Epici

Milan - Ajax 4 - 1

Del 15/09/2012 di PierGiorgio Danuol


Milan - Ajax 4 - 1 Dopo la vittoria di Wembley del 1963, il Milan tenta il bis nella finale di Madrid, avversario la squadra emergente del momento, l'Ajax di un giovane Cruijff, arrivata inaspettatamente alla finale. E' un Milan super offensivo con Rivera, Sormani, Prati a testimoniare che il Milan di Rocco tutto era tranne che una squadra difensiva. E' la quattordicesima finale di Coppa dei Campioni, la terza finale per i rossoneri.


Mercoledì 28 maggio 1969
Coppa dei Campioni, Finale
Milan - Ajax
Madrid, Santiago Bernabeu


Il cammino che ha portato alla finale non è stato dei più agevoli; i rossoneri iniziano l'avventura con una sconfitta per 2 a 1 contro il Malmoe, ribaltando poi il risultato a San Siro per 4 a 1. Il Milan viene esentato dagli ottavi di finale per sorteggio, ai quarti elimina il Celtic e in semifinale il Manchester United, 2 a 0 a Milano, sconfitta per 1 a 0 a Manchester.

L'Ajax ha eliminato in semifinale la squadra della Repubblica Ceca Sparta Trnava, vittoria casalinga per 3 a 0, sconfitta in trasferta per 2 a 0.

I favori del pronostico sono tutti per il Milan, squadra più completa ed esperta opposta ad una squadra sconosciuta ed allenata da un allenatore scorbutico, sicuro di sé, Rinus Michels il quale poteva contare su un talento come Cruijff e poi nient'altro.

Il Milan parte subito all'attacco e si rende pericoloso subito con Pierino Prati che colpisce il palo dopo appena un minuto di gioco. Al settimo minuto bella discesa di Sormani sulla sinistra, supera in dribbling Hulshoff e perfetto cross per Prati che di testa batte il portiere avversario con la palla che si infila all'incrocio dei pali. E' l'uno a zero rossonero.
Il vantaggio immediato però sveglia l'Ajax che si rende pericoloso in alcune circostanze ma un ottimo Cudicini riesce a vanificare l'assalto olandese. La linea difensiva composta da Anquilletti, Rosato, Malatrasi, Schnellinger resisteva ottimamente alle avanzate di Cruijff e compagni. Verso la mezzora di gioco i rossoneri si rendono nuovamente pericolosi, prima con Hamrin, poi con Prati e Lodetti ma il risultato rimane fermo sull'uno a zero.
A cinque minuti dal termine del primo tempo Rivera recupera palla nella sua area e scende in avanti fino al limite dell'area avversaria, passaggio di tacco per Prati che di destro dalla lunetta dell'area di rigore batte per la seconda volta il portiere olandese. Milan 2 Ajax 0.
Il primo tempo si conclude con il doppio vantaggio per il Milan.
Nella ripresa l'Ajax tenta di reagire e si procura un calcio di rigore per fallo di Lodetti su Keizer; Vasovic spiazza Cudicini e accorcia le distanze.
Il Milan si riporta in avanti e sfiora la terza rete con Rivera prima e Hamrin poi; terzo goal che arriva grazie a Sormani che di sinistro dal limite dell'area batte il portiere Bais.
A questo punto non c'è più partita, ogni volta che il Milan attacca sfiora il goal; ad un quarto d'ora dal termine Rivera scambia con Sormani a metà campo, si invola in area di rigore, scarta il portiere olandese e con un morbido cross offre a Pierino Prati la palla del quattro a uno.
E' un trionfo rossonero, è il secondo successo in Coppa dei Campioni, prima squadra italiana a concedere il bis nella massima competizione europea.
Una difesa insuperabile, un centrocampo battagliero, un Rivera in stato di grazia ed un Prati infallibile realizzatore.

1963 Wembley di Londra, 1969 Santiago Bernabeu di Madrid, in due dei più begli stadi del mondo il Milan conquista il trofeo più prestigioso per un club. Dopo lo scudetto dell'anno prima il Milan di Rocco conclude il ciclo con una vittoria netta quanto spettacolare, una squadra di grandi campioni guidata da un grandissimo allenatore. Pierino Prati chiude la Coppa dei Campioni con sei reti all'attivo.

“La Gazzetta dello Sport” intitola così: “Superati di slancio gli olandesi dell'Ajax, il Milan trionfa nella Coppa”; il “Corriere dello Sport” apre con “Quattro volte grazie caro, vecchio Milan!”; il “Corriere Sportivo” titola “Il Milan torna europeo, Prati scatenato, travolto l'Ajax a Madrid”; “La Stampa” apre con “Milan, una grande fiesta”.

Ecco il tabellino completo:
MILAN – AJAX 4 – 1
Reti: 7’ Prati, 39’ Prati, 61’ Vasovic su rig., 66' Sormani, 74' Prati
MILAN: Cudicini, Anquilletti, Schnellinger, Rosato, Malatrasi, Trapattoni, Hamrin, Lodetti, Sormani, Rivera, Prati. Allenatore Nereo Rocco.
AJAX: Bais, Suurbier (46' Muller), Van Duivenbode, Hulshoff, Vasovic, Groot (46' Nuninga), Pronk, Swart, Danielsson, Cruijff, Keizser. Allenatore Michels.
Arbitro: Ortiz de Mendibil (Spagna).
Spettatori: 31.000 circa.


Piergiorgio Danuol

Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di PierGiorgio Danuol
Juventus - Milan 2 - 1, le pagelle rossonere
Del 11 Marzo 2017
Donnarumma super, bene Deulofeu.
Le pagelle di Milan - Chievo 3 - 1
Del 05 Marzo 2017
Bacca il migliore, bene Sosa e Deulofeu
Campionato 2016-2017, Sassuolo - Milan 0 - 1
Del 03 Marzo 2017
Nono goal in campionato per Bacca
Campionato 2016-2017, Milan - Fiorentina 2 - 1
Del 25 Febbraio 2017
Prima rete in rossonero per Deulofeu
Mille volte Carletto!
Del 24 Febbraio 2017
Traguardo prestigioso per il nostro Carletto Ancelotti, mille panchine in carriera, da Reggio Emilia a Monaco di Baviera.
Le pagelle di Milan - Fiorentina 2 - 1
Del 20 Febbraio 2017
Kucka e Deulofeu i migliori, male Bacca
Campionato 2016-2017, Lazio - Milan 1 - 1
Del 15 Febbraio 2017
Sesta rete stagionale per Suso, quinto pareggio in campionato
Le pagelle di Lazio - Milan 1 - 1
Del 14 Febbraio 2017
Donnarumma e Suso salvano il Milan, ottimo ingresso di Sosa
Campionato 2016-2017, Bologna - Milan 0 - 1
Del 11 Febbraio 2017
Vittoria in nove contro undici, giĆ  sette espulsioni in campionato
Le pagelle di Bologna - Milan 0 - 1
Del 08 Febbraio 2017
Donnarumma il migliore, bene Deulofeu
Cerca