« Tutti gli articoli della categoria Racconti Epici

Milan-Manchester United 3-0

Del 22/01/2012 di


Milan-Manchester United 3-0 Il Milan arriva a sorpresa in semifinale di Champions. E' la stagione di calciopoli, la squadra scopre in Kakà il suo uomo simbolo. Sarà proprio un suo goal in avvio di gara a ribaltare la sconfitta dell'andata e a lanciare i rossoneri verso la conquista della settima champions league.

Milan – Manchester United
Sotto la pioggia di San Siro il Milan dà vita alla partita perfetta. La semifinale di ritorno contro il fortissimo Manchester United di Cristiano Ronaldo e Rooney è una partita in cui non si può sbagliare nulla. All’andata all’Old Trafford il Milan ha perso 3-2 ed è dunque chiamato a vincere per raggiungere la finale di Atene. Ancelotti e tutti i suoi ragazzi, così come il popolo rossonero sugli spalti, crede nell’impresa e l’inizio del match lo fa capire subito.
Il Milan è subito pericolosissimo già nei primi minuti di gioco con Seedorf ad impensierire Van der Sar. Passano appena 11 minuti e la partita si mette come i rossoneri avevano sperato, ovvero trovando un gol il più presto possibile. A realizzarlo è Kakà, il brasiliano con un rasoterra al volo di sinistro su sponda aerea di Seedorf infila il pallone nell’angolo. Milan in vantaggio trascinato dal suo numero 22 sempre più decisivo e che all’andata a Manchester aveva realizzato una splendida doppietta.
Gattuso ringhia in faccia a Ronaldo ad ogni contrasto vinto e mette sul campo tutta la determinazione del Milan di conquistare la finale. Il Manchester prova a reagire ma è il Milan a dominare in ogni zona del campo e alla mezz’ora trova il 2-0 con uno degli uomini che raramente falliscono i grandi appuntamenti, ovvero Clarence Seedorf che vince un rimpallo al limite dell’area e di destro trafigge Van der Sar. Adesso l’impresa è a un passo e non bisogna mollare la presa. Si va all’intervallo sul 2-0.
Gli inglesi tornano in campo più determinati anche se non costruiscono occasioni clamorose dalla parti di Dida, il Milan tiene il campo senza soffrire e a 10 minuti del termine trova la rete che fa esplodere San Siro e mette i rossoneri con un piede e mezzo sopra l’aereo per Atene. Al 33’ col Manchester sbilanciato tutto in avanti, Ambrosini ruba palla e lancia Gilardino in campo aperto che dopo venti metri di corsa in solitario dal limite dell’area batte con freddezza il portiere dello United. 3-0 del Milan e San Siro diventa una bolgia incandescente già con la testa alla finale di Atene. Il quarto d’ora che resta serve solo a godersi e assaporare la partita perfetta del Milan.
Tabellino:
Milan: Dida, Oddo, Nesta, Kaladze, Jankulovski; Gattuso (39' st Cafù), Pirlo, Ambrosini, Seedorf, Kakà (40' st Favalli); Inzaghi (20' st Gilardino).
All. Ancelotti
Manchester United: Van Der Sar; O'Shea (30'st Saha), Brown, Vidic, Heinze, Fletcher, Scholes, Carrick, C. Ronaldo, Giggs, Rooney.
All. Ferguson
Arbitro: De Bleeckere
Marcatori: 11’ Kakà, 30’ Seedorf, 78’ Gilardino
Gaetano Scavuzzo

* Video tratto da Sky. Telecronaca di Maurizio Compagnoni


Antonio1987 scrive:
il milan si sarebbe qualificato anche vincendo 1-0 0 2-1,poich sarebbe valso il maggior numero di reti segnate in trasferta.
Scritto: Martedì 10 Aprile 2012
Commenta l'articolo
(L'indirizzo e-mail non verrà visualizzato)

Dichiaro di accettare e aver preso atto dell'informativa resa sul trattamento dei miei dati personali



Tutti gli articoli di
La "dama cinese" che ha frenato la trattativa con Mr. Bee
Del 06 Maggio 2015
L´improvviso arrivo di una misteriosa emissaria del governo cinese e non legata a Mr. Lee avrebbe spinto Berlusconi a prendere tempo sull'offerta di Bee Taechaubol.
In attesa permanente
Del 22 Aprile 2015
I prossimi sono giorni importanti per il futuro del Milan con l´arrivo in Italia di Mr. Bee intenzionato a chiudere l´acquisto del club offrendo 600 milioni di euro per il 75% della società.
Luci (spente) a San Siro
Del 15 Aprile 2015
Domenica va in scena Inter-Milan, che qualcuno ha etichettato "derby della tristezza", definizione che a guardare la stagione delle due milanesi non è così lontana dalla realtà.
Europa difficile ma non impossibile
Del 08 Aprile 2015
Nove giornate al termine e 7 punti da recuperare per provare ad agguantare in extremis la qualificazione all´Europa League e dare un senso al finale di stagione dei rossoneri.
De Jong e i suoi dubbi sul futuro
Del 01 Aprile 2015
L´olandese è in scadenza ma prima di rinnovare col Milan vuole capire che intenzioni ha la società per il futuro prossimo
Milan e quel Game Over dal silenzio assordante
Del 25 Marzo 2015
La Curva Sud chiede chiarezza al presidente Berlusconi ed è pronta a continuare con le proteste se non arriveranno le risposte attese in tempi brevi.
Honda, l´eclissi del Sol Levante
Del 18 Marzo 2015
Il giapponese di qualche mese fa, quello che ha realizzato 6 gol, si è perso insieme a tutta la squadra.
Da Mr. Bee a Mr. Pink, verso il nuovo Milan all´orientale
Del 11 Marzo 2015
Il cambio di proprietà si prospetta all'orizzonte. Trattative sempre più in fase avanzata per l'ingresso di nuovi soci nel club che nel giro di poco tempo potrebbero rilevare l'intero controllo del Milan.
Pippo e l´anima che fu
Del 04 Marzo 2015
Caos e malumori hanno spazzato via l´armonia sia nella squadra che nello staff tecnico. Qualcosa con Inzaghi si è rotto.
Cerci e le attese disattese
Del 25 Febbraio 2015
Pezzo pregiato tra i rinforzi di gennaio finora ha visto più panchina che campo. Colpa dell'ex granata o di un impianto di gioco che latita?
Cerca