San Siro
Lo stadio di San Siro, la struttura che ospita le partite di Milan e Inter, noto come Stadio Giuseppe Meazza, prende il nome dal quartiere di Milano in cui è situato, nome che a sua volta deriva da una piccola chiesa dedicata a quel santo.

San Siro tifosi

San Siro, con i suoi 85.847 posti a sedere, è lo stadio più capiente d’Italia, 4° in Europa ed è inoltre uno degli impianti sportivi più importanti del mondo, tanto da essere conosciuto come La Scala del Calcio. Lo Stadio infatti, rappresenta uno dei simboli milanesi più conosciuti dopo il Duomo e la Scala, e dal 2010 sono stati più di 150.000 i visitatori che hanno scelto di godersi il museo e gli spazi dell’impianto. Un boom di presenze che fino al 2010 non aveva superato le 100.000 visite annuali.

STORIA

San siroL’allora presidente del Milan Piero Pirelli chiede la costruzione di uno stadio di calcio nelle vicinanze dell’ippodromo. Lo stadio viene ufficialmente edificato il 19 settembre 1926, anche se il processo di edificazione iniziò circa nove mesi prima, nel dicembre del 1925. L’inaugurazione avvenne nel matchInter-Milan che terminò con il risultato di 6-3 per i nerazzurri. Lo stadio apparteneva al Milan, mentre l’Inter giocava i suoi match nell’Arena Civica, fino a quando nel 1947 anche la squadra dell’attuale presidente Massimo Moratti iniziò a disputare le gare a San Siro, che era divenuto dal 1935 proprietà del comune di Milano.

Lo stadio nel 1980 venne chiamato Giuseppe Meazza, in onore del calciatore che giocò la sua carriera sia nell’Inter che nel Milan, anche se fu particolarmente importante per i colori nerazzurri, divenendone simbolo e miglior marcatore in serie A. Ecco perché solitamente i tifosi dell’Inter preferiscono chiamare lo stadio “il Meazza”, mentre quelli del Milan continuano a privilegiare il nome San Siro.

La prima versione dello stadio comprendeva 4 tribune non collegate tra loro, per una capienza totale di 35.000 spettatori. Nel 1935 il comune acquista lo stadio e tre anni dopo iniziarono i lavori di ampliamento che si conclusero nel 1939 con lo stadio che presentava la forma di un catino, le tribune continue e uniformi sui 4 lati. La capienza dello stadio salì a 55.000 posti.

Su progetto degli architetti Armando Ronca e Ferruccio Calzolari, si completa la costruzione del secondo anello nel 1955, si toccano i 90.000 posti a sedere ma vengono ridotti a 85.000 nel 1962. Negli anni successivi viene inaugurato il tabellone elettronico, viene sostituito l’impianto d’illuminazione posto precedentemente e ristrutturato il secondo anello. Inoltre vengono posizionati i seggiolini nel primo anello e questo riduce i posti a sedere a circa 76.400 posti.

In occasione dei mondiali di calcio in Italia nel 1990, viene costruito il terzo anello con l’inserimento dei seggiolini di plastica in tutti i settori dello stadio. La capienza era di 85.700 posti a sedere, tutti al coperto.

Nel 1996 viene inaugurato il museo dentro lo stadio e sei anni più tardi i primi 20 Sky Box. Nel 2008 avviene la sostituzione dei vecchi seggiolini con nuovi modelli, con i posti a sedere che scendono alla capienza attuale di 82.995 posti.

Dal 2011 San Siro è sottoposto ad un ammodernamento dello stadio che terminerà nel 2015, una fase che porterà "La scala del calcio" a rientrare nella categoria élite Uefa degli stadi di calcio.

CARATTERISTICHE TECNICHE


San siro di notteCampo di gioco: 105m x 68m.
Struttura: quattro torri d’angolo e sette torri intermedie quattro travi a cassone in c.a.p. che reggono a loro volta le gradinate.
Capienza anelli: 80.018 - Primo anello: 28.107; Secondo anello: 32.366; Terzo anello: 19.545
Sky Box: 300
Tribuna d’onore: 304
Posti stampa: 223
Posti per disabili: 244 ( più 188 accompagnatori)
Sedili in tutti i settore e servizi igienici
Sicurezza: numerazione di tutti i posti, individuazione cromatica dei settori, accessi indipendenti, chiara segnaletica, tornelli all'entrata.
L’impianto è di forma quadrangolare e non ha la pista di atletica intorno al campo di gioco.

CURIOSITA’ E ALTRE INFORMAZIONI

  1. Lo stadio a partire dagli anni settanta ospita numerosi concerti di rilievo nazionale e internazionale quali Bob Marley,Vasco Rossi, Michael Jackson, Luciano Ligabue, Madonna e tanti altri.
  2. La sua capienza ne fa lo stadio più grande d’Italia e il quarto in Europa, dietro il Camp Nou di Barcellona, il Nuovo Wembley di Londra e lo Stadio Luzniki di Mosca, in Russia.
  3. Nel 2009 è stato inserito dal Times al secondo posto nella classifica degli stadi più belli del mondo.
  4. San Siro ha ospitato due incontri internazionali di rugby: nel 1988 la sfida tra Italia e Romania valida per la Coppa FIRA, e il 14 novembre 2009 tra la Nazionale italiana e gli All Blacks neozelandesi, gara che ha fatto registrare il record italiano di presenze per una partita di rugby, che fu di 80.000 spettatori.
  5. Detiene il record di maggiore affluenza per un match di pugilato a livello europeo, con 53.043 spettatori nella gara valida per il titolo mondiale nel 1960 tra Duilio Loi e Carlos Ortis.
  6. A partire dalla stagione 2014-2015 sarà possibile raggiungere lo stadio con la metropolitana, grazie ai lavori sulla nuova linea M5 della metropolitana di Milano.
  7. Dal 1939 al 1950 è stato lo stadio più capiente del mondo con 150.000 posti.
  8. Il museo, l’unico in Italia all’interno di uno stadio, racconta la storia delle due squadre milanesi attraverso maglie storiche, trofei, oggetti, scarpe e ricordi di ogni genere custoditi all’interno di San Siro, sotto la Curva Sud.
  9. Sempre all’interno dello stadio è presente il San Siro Store, allestito in collaborazione con Adidas e Nike, che l’angolo di riferimento per tifosi e visitatori che vogliono acquistare i prodotti ufficiali di Inter e Milan
Cerca